1 Novembre 2003

Che palle… non posso continuare a marcire a letto… fuori c’è tutto un mondo che aspetta……………………………… E lasciamolo aspettare va’. Adesso vorrei alzarmi, andare in casa e trovare la tavola già apparecchiata, il pane fresco, una buona bottiglia di vino. Nel frattempo che io mi gusto tutta una serie di prelibati manicaretti, uno spirito buono mi mette a posto la camera, mi stira quella montagna di roba nascosta dietro la tenda, toglie
i gatti da sotto il letto, area il locale….

Ora la realtà:
Il caffè è finito, in frigo non c’è un cazzo perchè non ho fatto la spesa, non ho voglia di cucinare, improvviso una pasta, vino non ne ho, subito dopo rientro in camera, sarà freddissima perchè nell’intanto ho areato il locale. Inizio a stirare, mi rompo le palle dopo 2 minuti, inizio a mettere via la roba non stirarta. Spazzo e spolvero, guardo il casino sulla scrivania e decido che è bellissimo così. Mmmmm… che disastro.

Stasera teatro con Michele, spero sia un bello spettacolo, Dinner Party di Pier Vittorio Tondelli. Non sono mai stato al Teatro di Correggio. Le ultime cose che siamo stati a vedere mi hanno depresso. L’altra sera siamo stati al cinema: Cantando dietro i paraventi, il film
di Olmi. Che 2 maroni, una lentezza infinita, poi non ho capito un sacco di parti. Perchè all’inizio l’attrice che fa la piratessa si spoglia? Era solo una scusa per fare vedere un po di fica? E Bud Spencer? Cosa ci fa piedone d’egitto in cina? E chi è il ragazzo che arriva in quella specie di teatro-bordello? E perchè nel teatro bordello rappresentano una cosa così poco eccitante? Avrebbe avuto più senso fare uno spettacolo erotico… Qui spiegherebbe la fica di prima…

La fotografia era molto bella, le riprese sono state fatte nel Montenegro, molto belli gli scorci. Questo però non cambia la mia idea: noioso.

Published by