Urbani denunciato!

Il deputato radicale Marco Cappato denuncia il sito Internet del Ministero dei Beni Culturali per aver messo in Rete, illegalmente, materiale coperto dal diritto d’autore senza il necessario riconoscimento previsto dalla Legge Urbani , ossia il famigerato "bollino" Siae che dovrebbe attestare l’assolvimento degli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d’autore.

Il Ministro Urbani denunciato in base ad un articolo della sua legge, un assurdo, una beffa una distrazione o che altro?
Una provocazione, conoscendo lo spirito dei Radicali, una giusta provocazione per far riflettere su una legge, la legge Urbani per l’appunto, controversa, che vuole limitare la pirateria ma la tempo stesso limita e ferma la diffusione del Web in Italia.

In questo modo si è voluto dimostrare di quanti siti siano a rischio con questa legge, prendendo come esempio proprio quello del Ministero dei Beni Culturali, il cui Ministro, Urbani, è anche autore della stessa legge che lo condanna.

Secondo Cappato questa legge è praticamente inattuabile perchè non è chiaro l’ ambito di applicazione di questo "bollino " SIAE che probabilmente oltretutto riguarderà solo i siti web italiani, che per effetto di ciò rimarranno discriminati rispetto agli stranieri a cui questa incombenza non spetta.

E mentre si rimane in attesa delle modifiche a questa legge dopo le proteste di vari parlamentari ed esponenti di categoria, arrivano le prime denuncie: chissà che questa denuncia non contribuisca ad accelerare i tempi.

(questo aricolo l’ho copiato e incollato da qui)

Published by