Tiziano Terzani

"Allora dico: se le vere ragioni della guerra non sono fuori, ma dentro di noi, cominciamo a fare la rivoluzione dentro di noi, forse è quella meno violenta, che non fa massacri e forse, alla lunga, crea quelle condizioni in cui tutti ci troveremo meglio. Prendiamo coscienza di chi siamo ed incominciamo a riflettere: non siamo solo corpi, non siamo solo materia. Dobbiamo ricominciare, chi sa, a pregare, chi non sa, a fare altro. L’unica rivoluzione oggi veramente possibile è quella dentro di noi, ma ci vorrà tempo, molto tempo.

Diceva il mio amato Gandhi – che io non voglio importare in europa – che per fare un esercito di non violenti non occorrono soltanto generali, ma anche dei coraggiosissimi soldati. Quando vado a parlare nelle scuole dico che per addestrare un paracadutista a essere un assassino, tagliare gole, torturare, tagliare le gambe, ci vogliono sei mesi; ma addestrare uno alla non violenza ci vuole forse una vita intera. Il fatto che sia così lungo ci impedisce di incominciare? Vogliamo continuare a sgozzarci? Tocca a noi decidere."

Tiziano Terzani