Siamo figli della pizza! (Aldo Bortolotti)

Tra i tanti matti (oltre a me) che si trovano a Reggio Emilia, uno dei più pittoreschi è sicuramente Aldo Bortolotti. Tra le sue tante passioni, oltre a quella di imbrattare i muri della città con scritte cariche di significato tipo: “Torsione clavicolare? Un problema serio!”, oppure : “Viva la pizza, la mamma no!”, o ancora: “Donna, per quanto tempo riuscirai a preparare la pasta senza fare danni?”, insomma, oltre a regalare queste perle di saggezza, quel matto di Aldo Bortolotti ha la passione per la birra. E quale negozio sceglie quel matto di Bortolotti per comprarla? Molto spesso dove lavoro io. Ogni tanto gli do un poco di soddisfazione e mi fermo ad ascoltare i suoi sproloqui, ma l’altro giorno ero un attimo di corsa e quando quel matto di Aldo ha iniziato a gridarmi “Ehi!!! Ma tu li sai i rischi della torsione clavicolare?”, ho cercato subito di tagliare corto “Aldo, oggi non ho tempo per la torsione…”. Allora Lui (che è matto) si è avvicinato serio e mi ha detto: “posso farti l’imposizione del cranio?”.
Prima che potessi opporre una qualsiasi resistenza, quel matto di Aldo ha alzato le mani, le ha messe sulla mia testa come se fosse un pranoterapeuta e poi socchiudendo gli occhi ha detto serio: “ma tu, con la testa che ti ritrovi potresti anche fare altro nella vita!”… Lo ha detto con un tono così deciso, che non ho potuto fare a meno di cadere vittima della curiosità. Un poco intimidito allora gli ho chiesto: “davvero? Ad esempio?”. E lui ridendo: “Beh, con la tua testa puoi fare la sfera di un medium!”. Aldo Bortolotti, ma vai a cagare! 🙂

22 thoughts on “Siamo figli della pizza! (Aldo Bortolotti)

Comments are closed.