I turni di pulizia (sguattera day)

Dividere un appartamento con altre persone comporta spesso qualche piccolo scontro. Molti di questi dissapori nascono poi da quello che nessuno (sano di mente) vuole fare, le pulizie. Scopare (nel senso di spazzare), spolverare, pulire il bagno, portare fuori il pattume, tutte cose che non si riescono a far entrare nella routine. Per me è arrivato il momento, dopo tanta anarchia, di stabilire in maniera seria, una rotazione che consenta a tutti di girare per casa senza incorrere nel rischio di essere aggrediti dai batuffoli di polvere, che come silenziose pantere, vivono sotto i mobili e i letti di casa.

Ho quindi preparato un simpatico cartello da lasciare come monito sulle stanze dei miei coinquilini. Il malcapitato che si ritroverà il cartello sulla porta, sarà automaticamente eletto “sguattera della settimana”!

Il testo segnato sul cartello è questo:

E’ con malcelato orgoglio che sono qui a comunicarti la grande notizia.

La sguattera della settimana sei Tu!

Potrai finalmente fare tutte quelle cose che solo le vere

Sguattere fanno.

Si, non è un sogno, la realtà è vicina e ti sta aspettando nello sgabuzzino.

Smetti quindi di chiederti come mai tanta fortuna

e inizia da subito ad approfittarne.

Scegli tu come iniziare!

Puoi scatenarti pulendo la sala, oppure la cucina,

sgrassare il piano cottura, lavare il pavimento e perché no,

anche spolverare un po’.

E come resistere al bagno?

Indossare finalmente gli elegantissimi guanti gialli

e come un novello alchimista, iniziare a creare magici intrugli.

Mi sembra già di sentire il raffinato odore di anticalcare

mescolarsi con lo spray antibatterico e poi,

insieme al fresco aroma del liquido per pavimenti,

creare una reazione chimica che non mancherà

di lasciare tutti a bocca aperta.

Ricorda infine che, per darti la possibilità di far sapere a tutti il tuo

ruolo, la passerella in strada per buttare i sacchetti del pattume,

amorevolmente preparati davanti alla porta,

è un tuo innegabile onore.

Basta chiacchiere è il momento dei fatti, datti da fare Sguattera!”

E se qualcuno volesse scaricarlo per stamparlo ed usarlo a sua volta è libero di farlo da qui, il formato è un A4 e il peso circa 1mega.

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

14 thoughts on “I turni di pulizia (sguattera day)”

  1. Ma perbacco quisquose, scherzi? Hai perfettamente ragione, e dimmi, ti aiuta il tuo elefante rosa? 🙂

  2. e io che vivo da solo? alla fine, gira e rigira, la settimana della sguattera me la becco sempre io . non vale!

  3. Ah no eh! Non chiedetemi di fare le pulizie anche qui che c’ho già il mio bel daffare nel mio condominio!

  4. Beh, ieri ha espresso un "frizzante" giudizio su questa cosa… lui però in casa è davvero impeccabile, i disastri sono gli altri due 🙁

Comments are closed.