E al lunedì si riparte da capo…

Questo simpatico personaggio è il mio nuovo compagno di camera, me lo hanno regalato ieri sera Guido ed Enrico. E’ uno gnomo e non un nano come ingenuamente avevo creduto, me lo hanno voluto dire perchè sennò poi lui se la prendeva. Da ieri è vicino al mio letto per farmi compagnia durante la notte. Oggi è stato anche battezzato, l’uomo misterioso mi ha suggerito di chiamarlo “tavolo”… non mi dispiace come nome, ma penso che ne troverò un’altro più informale da usare sempre, ma non oggi, oggi non sono ispirato.

Come nota a margine, un estratto da una conversazione di pochi minuti fa con Mitzva che telefonava mentre guidava:

…e allora, sai, forse nel fine settim.. Ohhhhhh! Mà brutta puttana, che cazzo fai! Guarda che la precedenza è come la tua figa, ogni tanto la devi dare!

Mitzva, ai lòv iù :o)

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

20 thoughts on “E al lunedì si riparte da capo…”

  1. Eccomi puntuale a mettere i puntini sulle i… L’oggetto ritratto si chiama Attila (molto più simpatico come nome, eh)ed è stato disegnato da Philip Starck in persona… mica cazzi… 🙂
    Hai degli amici simpatici se ti fanno questi regali 🙂

  2. Ma no Attila, che orrore, un Unno trasformato in nano…si starà rivoltando nella tomba…me le vedo le ceneri di Attila che zompettano come pulci per la rabbia…
    Non si distruggono così i miti…

  3. grazie lotar per la preferenza accordata ; - ) il baffo purtroppo è saltato poche ore dopo ma può sempre tornare fuori all’occorrenza!

  4. Oè oè Mister Comodino,dimmi tu chi sei
    dimmi cosa fai..
    Oè oè Mister Comodino, ma di dove sei,
    dove te ne vai.

  5. non credo sia uno gnomo. dov’e’ il sacco con il tesoro? e poi gli gnomi non si fanno fotografare. quello sara’ attila o tavolo, ma sempre un nano rimane.

  6. beh, a quanto pare c’è un particolare anatomico che potrebbe stabilire una volta per tutte se Tavolo Comodino (Attila mi pare un nome che non c’entra una cippa) è nano oppure gnomo. se il particolare è grande, è un nano, sennò è uno gnomo. larvotto, che fai controlli?

  7. Oddio gatto, tu non puoi immaginare… quando gli ho calato le sue piccole braghe, cosa non è venuto fuori… e chi ci pensava più alla pentola dopo? 🙂

  8. Ciao Larvottino, a proposito di nani superdotati/minidotati io avrei un aneddoto esilarante, magari te lo scrivo in email:))) Un bacio

Comments are closed.