Il Papa si è affacciato alla finestra

Oggi a pranzo, mentre mangiavo un boccone ristoratore, guardavo distratto il telegiornale. Ad un certo punto hanno dato la notizia che il Santo Padre si è affacciato per salutare i fedeli in piazza, poi hanno fatto partire le immagini.

La tendina si è spalancata, il Papa è sbucato seduto in carrozzina, ha fatto un saluto, gli hanno avvicinato un microfono, si sono sentiti dei gorgogli, hanno allontanato il microfono, hanno richiuso la tendina…

Beh, forse ero stanco per il trasloco, forse ho bevuto troppo lambrusco, forse tutte queste cose insieme, ma a me il Papa è sembrato un orologio a cucù…

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

19 thoughts on “Il Papa si è affacciato alla finestra”

  1. adesso che lo alimentano col sondino, assomiglia sempre di più a terry schiavo. solo che lui non ha un marito che insiste nello staccare la spina (contrappasso perfetto per uno che ha sempre osteggiato i matrimoni tra uomini). scusate l’irriverenza – ma io trovo molto più volgare l’accanimento che stan facendo attorno a quel vecchio uomo polacco.

  2. Ma adesso non esagerano un po’? Ok il senso di colpa, la cultura cristiana del dolore e dell’umiliazione come unica strada per raggiungere il regno dei Cieli (che con ‘ste premesse, deve essere proprio un bel posto :P), ma qui si perso il limite. Potrebbero appenderlo per il sondino alla finestra e varlo oscillare, come un pendolo. Oppure inchiodarlo nella piazza dl Bernini, tanto per far un po’ di revival. Sono disgustato. E tutta questa gente in piazza per vedere cosa fa, cosa dice(…), quali nuovi segni di sofferenza sul suo volto. Alla faccia del reality show. Dopo il Grande Fratello il Santo Padre. 2000 anni fa era già successo qualcosa di analogo. Ma un po’ di sana felicità nel cattolicesimo è bandita? Il prossimo papa vorrei fosse Vladimir Luxuria. Il mondo sarebbe finalmente migliore. Abemus Papam

  3. già.
    la felicità e la spensieratezza "sana" sembrano banditi da una religione che ti fa vivere nel terrore del peccato e della punizione…della vendetta, a volte.

    mah…

    vedremo…

  4. in realta’ quello nn e’ il papa ma una scenografia autentica.

    ansa del 13:17 il papa ha mangiato le stelline in brodo e sta risposando

  5. In realtà è difficile giudicare cosa succede quando si è vicini alla morte… Probabilmente le reazioni sono diversificate. Nelc aso del Papa, in linea con la sua personalità, forse la vicinanza alla morte viene espressa come attaccamento alla vita fino all’ultimo…

  6. ciao piccolo, tutto ok? ho avuto problemi con le connessioni e quindi son stato fuori dal mondo internautico per un bel po’. un abbraccio…

  7. andreaRM, se proprio si volesse trovare una continuità in linea con la personalità del papa, mi verrebbe da dire che anche la sua morte sarà un avvenimento mediatico – del resto è quel che sta succedendo esattamente in questo momento, con comunicati stampa che riportano qualsiasi dettaglio su quel che fa il papa, compresi i bisogni corporali. in perfetto stile reality "Conclave Farm", verrebbe da dire: e no venitemi a dire che son cinico, mi sembra molto più cinico il comportamento che in questa faccenda stan tenendo tutti i media (ossia la gara per chi "arriva primo a dare LA notizia").

  8. Gattopesce concordo con te,stamattina tutte le radio e le tv ne parlano e riparlano,verrebbe quasi da sperare in una rapida dipartita per liberarci da questo finto giornalismo strappalacrime modello "la vita in diretta"; saro’ cinica anch’io ma non falsa: a me frega della morte del papa esattamente come di tutte le persone che non conosco: poco!

  9. anch’io spero in una rapida ripartita ma non tanto per il bombardamento informativo (che ci sarà comunque) quanto perché mi auguro – come auguro a chiunque – che il trapasso di quell’uomo vecchio, malato ed estremamente sofferente di suo avvenga nel modo meno doloroso e meno penoso possibile.

Comments are closed.