Com’è la figa di una cuoca?

Quante volte vi siete posti questa domanda?
Quelli come me, che spesso mangiano in mensa, si trovano rapiti da questo pensiero quasi tutti i giorni.
Sarà ripiena? Glassata? Fritta? Al forno? Alla griglia? In umido? Tenera? Croccante? Dolce? Salata? Piccante? Al formaggio? Gratin?
La risposta l’ho avuta l’altro giorno.
Stavo finendo di mangiare e, come in un film, ho visto la cuoca (detta anche “la buzzicona”), che si è venuta a sedere di fonte a me.
Si è sfilata una scarpa e poi, come una novella Sharon Stone, ha spalancato le gambe e mi ha fatto finalmente vedere com’è fatta la sua figa.
Quando ho visto che era cruda, un poco ci sono rimasto male.

ps
Amici, la foto l’ho rubata un po’ come potevo, ma non sto a descrivere cosa ho visto tra quelle cosce…
: - )

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

12 thoughts on “Com’è la figa di una cuoca?”

  1. Sig. Larvotto, non si permetta mai di chiedermi di farle vedere come è fatta la passeruccia di una Portinaia!!!!

  2. sono una cuoca coi fiocchi ovunque,e non sono nè sharon stone nè la buzzicona!
    ti dico solo che comprerò il bodybouncer…

Comments are closed.