I dovuti ringraziamenti

Lo spettacolo odesjo è stato fatto. Non voglio e non posso fare io una recensione, però voglio fare una serie di ringraziamenti:

A tutti quelli che hanno partecipato
A tutti quelli che hanno giocato
A chi ha collaborato (ti amo) ed anche a lui ovvio…
Ad alcuni dei loro numerosi fanz come: lui, lui, lui, lui, lui, lui, luilui e lui
Ed anche a quelli senza link
A chi ha gufato (tiè)
A chi mi ha abbracciato
A chi ci si è trovato per caso
A chi mi ha chiesto perchè mi raso i capelli (ma quali capelli poi?)
Al “mio” meraviglioso ed adorato coreografo e a tutta la compagnia
A Domenico perchè sembra la statua del David di Michelangelo
A Vincenzo perchè canta come Mina e perchè fa schiantare dal ridere
Ad Enrico perchè è geloso
A Francesco perchè sta benissimo in pigiama
Ad Elena perchè anche lei, come me, ama gli spettacoli raffinati
A Luana perchè non riesce a mettersi il tampax
A tutta la scuola che mi ha coinvolto nel progetto
Ai miei amici
Alla pocket guardia giurata
A quel bonazzo di Picky, tristemente etero ma meravigliosamente tecnico
A quegli stronzi del ristorante che non mi hanno registrato la prenotazione
Al cameriere cagacazzo dell’altro ristorante
A chi mi ha prestato la casa

A tutti
G R A Z I E !


Quanto prima, tutte le foto ed il materiale raccolto saranno pubblicati sul sito ufficiale “www.odesjo.org

UPDATE! (9 giugno 2005)

Dopo alcune lamentele, ho finalmente corretto l’errore. Cercate quindi di fare attenzione, si scrive PICKY e non Piky (ma come si fa a dire di no a questo fiore di ragazzo?)

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

17 thoughts on “I dovuti ringraziamenti”

  1. caro Larvotto ero in giro x le notti bianche , ero a teatro , ero disponibile ma non ho dato importanza al dejo in quanto non sapevo che c’eri tu……..la prossima vuelta avverti meglio nel blog.complimenti ugualmente,anche x il pizzo che stai portando!!

  2. la pocket guardia giurata l’ho adorata.
    Il pigiamato è da chiudere in una teca come un Rodin.
    Te sei una meraviglia
    baci
    andrea

Comments are closed.