In fatto di romanticismo… non ce la sbatte in culo nessuno!

Non pretendo rose e violini, in fondo sono solo un ragazzo con gli ormoni in tempesta… ma quando apri il tuo profilo in un noto sito gestito dai ragazzi di comunione e liberazione, e trovi un messaggio come questo, beh… non so voi, ma a me scende la catena.

Mi sa che opto per la cara e vecchia sega…

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

33 thoughts on “In fatto di romanticismo… non ce la sbatte in culo nessuno!”

  1. God save the Stupid with the Bang.Cerca di capire, il soggetto ha chiaramente erotizzato un clistere subito nell’infanzia. A me per esempio quando mi pizzicano il culo mi viene in mente la penicellina.

  2. ogni tanto mi sorge il dubbio che la razza umana non si sia evoluta allo stesso modo! 100% per le care vecchie tradizioni!

  3. caro larvotto, nn mi piace essere polemico, cmq credo che nn bisognerebbe fare i moralisti ( in generale ) credo che ognuno di noi sia libero di fare quello che vuole, senza che nessuno ti punti il dito, altrimenti si rischia di fare retorica cmq W le pippe

  4. Larvottino, io ti inviterei alla riflessione. Forse quella che hai trovato sulla mail è la domanda che tutti noi avremmo voluto chiederti prima o poi ma non abbiamo mai osato chiedere.

    E poi, non lasciarci così nel dubbio, insomma. Lo fai oppure no?!?!?

  5. dubbio amletico: vedendo quel che il ragazzo scrive, non è che non ha messo la sua foto perché è un cesso?

  6. di orribile c’è il pessimo italiano! il pissing può invece essere pratica assai divertente,e con tante variazioni possibili, basta che non diventi una fissa! pisciare DENTRo il culo è però cosa un pò più complicata… Lei, caro Larvotto, ha trovato un tipino esigente o uno sprovveduto ambizioso…
    personalmente, trovo l’autoerotismo un pò noiosetto, dopo tanti anni di pratica. e non frequento quasi più le chat propio x evitare i segaioli sognatori…
    preferisco ogni tanto prendere a frustate qualche scioccone. non m’ingriferà certo, ma almeno mi distraggo un pò… ; - ))

  7. Ecco, lo vorrei sapere anch’io. Come si fa a pisciare dentro il culo? (cioè, immagino, col cazzo in erezione?)

  8. In ordine sparso: @PACIUGO-Ti spacco la faccia quanto ti incontro : - ) @LINGUAFRANCA-Direi con il cazzo duro… oppure ci pianto un imbuto e poi vado… @TOD-Fidati che anche io so fare il birichino, anche senza pissing 😉 @IVO- Ivuccio caro, ma vorresti dire che ho la faccia da pissing? Non mi suona molto bene : - ) @FESTEN-Lo sai che non sono il tipo, e non voglio giudicare (solo era divertente) @GATTOPESCE-Non fa una piega:mi pisci dentro=sono un cesso, eh eh eh @APOCALIPSTIK- hai ragione. Una sorta di Tasca di Eta Beta @DVILLE-un clistere erotizzante? favoloso! @ALEX-La sega è una cosa intima in effetti… @BARTER:Certe volte però non è una cattiva cosa…

  9. uh da qualche parte ho scritto un post tempo fa, su delle risposte possibili da dare in occasioni come queste.
    mo te lo cerco

  10. @linguafranca e @tod: generalmente basta riporre il pene in erezione nell’ano del proprio corrispettivo; la pratica è piuttosto conveniente, soprattutto la mattina se non si desidera alzarsi dal letto per fare pipi’.

    🙂

    zs

  11. Be… magari questa cosa qui non la fai, ma i tortelli di zucca col culo come li fai tu non li fa nessuno! Diglelo!

  12. Fabiolino caro, i tortelli di zucca (o di "sùcca") io li faccio con amore. Quelli fatti col culo li avevamo mangiati al ristorante…

  13. C’è qualche romano che può spiegare al nostro larvotto l’espressione "fare gli gnocchi -in questo caso i tortelli- col culo"?
    PS
    A-C-Q-U-A… ACQUA

  14. ehm, x chi avesse dei dubbi… ho un pò di esperienza nella pratica del pissing( i tipi "strani" capitano sempre a me) e so bene come fare…non necessito di ulteriori spiegazioni! mi è capitato persino di inserire il mio piedone(45 abbondante) nello sfintere di una parrucchiera fiorentina… ; - )
    trovo comunque che il pissing sia pratica sempre più diffusa. ormai gli adepti si fanno sempre più esigenti. tramite chat conobbi un romano palestrato,caruccio e molto porcello che insisteva io non mi lavassi x almeno una settimana prima di andarlo a trovare. e voleva gli promettessi che la mia prima pisciata(quella + concentrata) della giornata sarebbe finita tutta nella sua boccuccia vogliosa…
    basta così o faccio arrossire tutte le personcine beneducate che passano di qua! ; - )

  15. preferirei l’"ODORAMA" che accompagnava la visione del delizioso "polyester" di J. Waters. gli spettatori all’ingresso al cinema ricevevano col biglietto un cartoncino con dei bollini numerati. al momento opportuno sullo schermo appariva l’indicazione di quale bollino grattare ed annusare x sentire le stesse puzze che la sventurata Francine Fishpaw(Divine in fregola) era costretta ad annusare in un mondo di persone male-odoranti! mi son sempre chiesto come facessero al buio a vedere i numerini del cartoncino.. che sia solo leggenda?
    ….
    e che dire del "DRAG-ARAMA" con cui pare sia stato girato "priscilla"? almeno, così sta scritto nei titoli di coda, prima del fulmineo colpo di scena della bambola gonfiabile.

  16. signori, qui si cade nel profondo limite dell’aberrazione umana, fermiamoci!

    ps. ma la parucchiera fiorentina poi che faceva col piede nel culo? lo conservava per l’inverno?

  17. forse voleva solol che qualcuno le desse una mano, anzi un piede, a trovare l’infradito che le era rimasta incastrata dentro

  18. ma insomma! il piede è mio e me lo gestisco io! è ovvio che poi l’ho "disinstallato" e me lo sono lavato 20 volte!

Comments are closed.