Il Larvotto fa bene all’amore

E’ con malcelato orgoglio che vado a raccontare questa storia, una storia d’amore, che parla di due ragazzi disposti a tutto pur di stare insieme.
Per ragioni di riservatezza non farò i nomi dei piccioncini, a meno che non siamo loro a darmi il permesso di pubblicarlo.
Quindi, per ragioni di comodità, li chiamerò con lo stesso nome di altri due noti innamorati: Otello e Romeo.

Otello e Romeo sono due fedelissimi lettori di questo blog, e proprio su queste pagine è iniziato il tutto.
Ricordo ancora il giorno che i loro commenti si sono incontrati, avrei dovuto capire da quelle poche frasi che qualcosa stava succedendo.
Quello che all’inizio era solo accennato, piano piano ha iniziato a prendere forma. Il primo è stato Otello, un ventenne pieno di energia che, in accorate mail, mi chiedeva consigli sull’amore.
Per iniziare gli ho regalato il libro che ogni single dovrebbe avere in casa, ovvero “IL MANUALE DELL’ONANISTA (quando nessuno ti da una mano)“, consiglio a tutti la lettura.
Poi è stata la volta di Romeo, un quarantenne già al quarto lifting, che mi ha chiesto dove trovare del viagra a poco prezzo.
E’ stato in quel momento che ho capito che uno era il completamento dell’altro.
Ho quindi deciso di invitarli a casa mia (l’idea era di fare un’orgia, ma poi ho desistito), avrei fatto bere ad entrambi un’antica pozione del mio polveroso libro di magia: “Come far eccitare un marito la domenica”.
Mi sono procurato subito tutto l’occorrente per il rito:
-Il mestruo di una vergine
-L’occhio di un serpente
-La coda di un rospo
-L’unghia incarnita dell’alluce di un calciatore
-L’urina di un topo
-Il sudore di un muratore e le lacrime di Raffaella Carrà.
Trovare tutte queste cose non è stato facile (in seguito ho scoperto che sono gli stessi ingredienti della Red Bull), ma una volta trovato l’ingrediente più raro, il sangue della vergine, ho dato inizio al mio piano.
La sera della cena ho versato alcune gocce della pozione nell’aperitivo che ho servito all’inizio, e poi ho pronunciato le parole magiche: IFIX TCEN TCEN!
L’effetto è stato immediato, a tutti e due è venuto un violento attacco di dissenteria.
Mentre entrambi correvano in bagno, i loro sguardi si sono incontrati, e tanto è bastato.
Già a metà serata è scattato il primo bacio, ed alla fine sono andati a casa insieme.
Il resto non c’è bisogno di dirlo.

Il giorno dopo hanno telefonato per ringraziarmi, e mi hanno definito “la Marta Flavi del blog”.
Un poco mi sono commosso.

26 thoughts on “Il Larvotto fa bene all’amore

  • uffa! anch’io sono un tuo fedelissimo lettore ed ho circa 20 anni… quand’è che mi prepari una pozione magica?!

  • fra l’altro… se ho capito bene chi sono i protagonisti… 40 ANNIIIIIIIIIII??????????? MA CHI?????????????????? SI PARLA DI 39 APPENA FATTI!!!!!!!!!

  • anch’io feci una cosa del genere tempo fa, con una sola sostanziale differenza: i due dopo tre giorni si sono massacrati di botte e io venni additato come il colpevole originario del loro incontro.

  • Pensavo che le lacrime della Carrà fossero introvabili! Hai fatto come Felicia con la cacca degli Abba? : - D

  • tesoro non ho ne 20anni ne 40,ma ti conosco e ti amo da 19…e single da troppo…. Ma quando cazzo fai cupido pure a me?!?! Solo xchè sono piccola e nera (e paffuta) E’ UN’INGIUSTIZIA !!! ; - )
    Baci a Romeo,Otello e agli altri commensali

  • Visti i risultati, NON passerò mai da casa tua. Ne ho già abbastanza di casini senza aggiungerci un moroso.

  • Senti allora io come vent’enne e assiduo tuo lettore ho ancora sperenza. Bene.

    Pero’ ti prego non mi fare bere il sangue di una vergine che ci rimango stecchita.

    E organizza le cose per benino il 40enne deve essere titolato, se no te lo tieni.

    Mi raccomando se no ti faccio un incantesimo io che se rimetti piedi nella capitale passerai bellissimi giorni in quella magione sul lungo tevere chiamata comunemente santo spirito.

    ciao larvotto. 😉

  • Allora, rispondo ad un poco di domande che mi sono arrivate (mail e non), rigorosamente in ordine sparso: NON POSSO (se non dietro autorizzazione) rivelare i nomi della novella coppia. Non vendo filtri d’amore, chiedi alla Wanna Marchi. Paciugo, tu nella pozone ci sei caduto da piccolo, come Obelix ; - ) Tatone caro, le mie letture infantili erano di un certo spessore! Caro war machine (che nick inquietante) le foto ci sono, ed anche molto fiche, ma vale il discorso di prima sull’autorizzazione 😉

  • io ho 19 anni e forse non rientro ancora nei parametri per ottenere un appuntamento. Ma protesto ugualmente a nome di tutte le maschie non single per scelte

  • Semplicemente adorabile! Larvotto, ti adoro sempre di più! Tuo affezionatiZZZZZZZZZimo Otello 🙂 bacini

Comments are closed.