Il terrore del Call center

Litigare con i vari call center è una dei miei passatempi preferiti.
Non si spende nulla, hai la possibilità di sfogare tutte le tue rabbie (quasi sempre motivate) con una persona che non può risponderti male. Fico eh?
A dire il vero non sono sempre in fase feroce, ad esempio, giusto oggi mi stavo intrettenedo al telefono con un’operatrice della telecom. Stavo lamentandomi del fatto che mi hanno attivato un servizio che io NON ho chiesto (vàca-nìmèla-pùtàna!) e adesso non vogliono toglierlo.
La chiacchierata è stata talmente tanto simpatica che, alla fine, ci siamo scambiati i numeri di cellulare e, questa simpaticissima romanaccia, viene a trovarmi a fine ottobre.
La cosa più divertente è stata che, dopo aver riso sboccatamente insieme parlando di varie sbornie e dopo aver concordato una eno-gita reggiana, mi ha salutato in maniera professionale con “grazie di aver chiamato telecom italia, le auguriamo una buona giornata”.  Ammappa che classe πŸ™‚

Se poi qualcuno non ha una idea precisa di cosa vuole dire “incazzarsi al telefono”, metto di seguito i link per scaricare gli mp3 del mio nuovo idolo, Tiziano Lugaresi, benzinaio di Cesenatico!
E’ diventato un tormantone estivo grazie ai suoi improperi…
Ammetto che nella teza telefonata (quella più farcita di bestemmie) mi ci riconosco parecchio.

Tra parentesi, io vorrei andare a fare benzina al suo distributore, anzi, come lo chiama lui "al suo scièlf". Chi viene con me? πŸ™‚
Chiamata 1  –  Chiamata 2  –  Chiamata 3 (l’esplosione)  –  Uno degli articoli pubblicati

 

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

10 thoughts on “Il terrore del Call center”

  1. ank’io adoro litigare con i call center…e a differenza tua trovo quelli telecom particolarmente arrognati…l’ultima volta dopo 15 min mia madre mi strappa il telefono di mano e quasi mortificata kiede scusa alal tipa (cafonissima) per come l’avevo tarttata!!!Ma t giuro era terribile

  2. Bè solo con me allora quelli dei call center alla fine non sono più gentili e iniziano a rispondermi male oppure mi dirottano la chiamata a qualche altro centralino automatico!!!

  3. E chi ha detto che io li trovo simpatici? Quello di ieri è stato un caso, normalmente perdo la voce tra insulti e bestemmie πŸ™‚

  4. IO lavoro in un call center da 5 anni e vi assicuro che anche dall’altra parte non è una passeggiata. Un esempio per tutti: chiama un signore con parlata siciliana stretta per lamentare il fatto che non riesce ad accedere ai nostri servizi con “u telefunin-e”. Ovviamente tirare fuori questa prima basilare info è un parto podalico perchè alla nostra prima ricxhiesta di come essere d’aiuto, egli risponde proprio così: “Telefunin-e”. Vabbè. Non c’è comunque verso di fargli dire a quale gestore si appoggia (non per cattiva volontà, non lo sa proprio), così si cerca di aiutarlo. Alla richiesta (era qualche anno fa): “la sua scheda è omnitel, tim, wind o blu?” risponde piccato “ma che bluuu!!! Iè rossa!”.
    Ah.

  5. Hem.. visto che ridendo e scherzandosto per festeggiare i due anni dietro la cornetta, non posso che essere daccordo con Br. I clienti sanno essere veramente odiosi e supponenti… A volte verrebbe proprio voglia di staccar loro la linea!!

Comments are closed.