Secondo me la gente sono tutti matti!

(una spassosissima notizia dai giornali di ieri)

Reggio Emilia. In questo momento di crisi economica, dove per una famiglia normale è sempre più difficile arrivare alla fine del mese, c’è chi con un poco di fantasia inizia ad inventarsi dei lavori alternativi.
Ed è proprio quello che ha fatto un quarantenne di Rubiera.
Il lavoro è molto semplice, si tratta di accompagnare le prostitute al lavoro, quello che viene definito “taxista del sesso”.
L’altra sera, l’improvvisato autista, aveva caricato tre prostitute nigeriane e le stava accompagnando in una noto luogo di prostituzione “la Bruciata” di Modena.
La forma di pagamento pattuita era la seguente, due di loro avrebbero pagato 5 euro a testa, la terza invece avrebbe saldato in natura (si dice ancho pompino).
Sembrava andasse tutto bene, quando una pattuglia della polizia municipale ferma la macchina per un normale controllo.
L’incauto e perverso autista è stato multato per aver infranto l’ordinaza comunale, che vieta di contrattare prestazioni sessuali, ed inoltre aveva  la patente scaduta ed era senza assicurazione, ragione per cui si è proceduto al sequestro della macchina.
Appiedato e sconsolato, solo in una landa di peccato, che ha fatto il nostro ragazzo?
Grazie ad vero lampo di genio, con il quale è già in lista come “idiota dell’anno”, ha pensato di telefonare alla moglie per farsi venire a prendere!
La signora si è prontamente messa in macchina, ha raggiunto il marito e poi, incazzata come un caimano, ha cercato di cavargli gli occhi.
Per sedare la sposa inferocita sono dovuti intervenire (per la seconda vola) i poliziotti.
A quel punto la signora è rimontata in macchina e si è diretta verso casa, ma senza il marito.
Rimasto a piedi per la seconda volta, al poveretto non è rimasto che chiamare un taxi, uno vero però.
Chissà in che modo lo ha poi pagato 🙂

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

10 thoughts on “Secondo me la gente sono tutti matti!”

  1. Gentile Dott. Larvotto,
    mi scusi se approfitto di questo suo spazio pubblico, ma le circostanze mi spingono ad intervenire. Mi chiamo Rossella Maris, e sono al segretaria del circolo “Amiche dall’Europa

  2. oddio per le prime cinque righe ho rabbrividito, come potremmo vivere su questo blog senza le foto di olga e delle sue amiche befane??

Comments are closed.