Come ti trasformo lo sciopero una festa!

I lavoratori della Fondazione I Teatri
I lavoratori della Fondazione Nazionale della Danza – Compagnia Aterballetto
SLC-CGIL Sindacato attori italiani
FISTel-CISL Forum attori
UILCOM-UIL Coordinamento attori
in collaborazione con ARCI Nuova Associazione Reggio Emilia

 
PRESENTANO

Venerdì 25 novembre 2005

Contro una politica di morte della cultura, noi siamo per la  vita
Contro una politica che ci vuole in ciabatte davanti ad uno schermo televisivo, noi siamo per uscire la  sera e calpestare i vecchi pavimenti dei teatri.
Contro la tristezza noi siamo per uno SCIOPERO FELICE

A PARTIRE DALLE ORE 18.30 FINO A NOTTE
AL TEATRO MUNICIPALE VALLI

MUSICA, LETTURE, PERFORMANCE, TEATRO, DANZA
CON

Cinemagic Quartet
D’Esperanto Group
Ensemble Icarus
Compagnia I Mammalucchi
Scuola di Danza Eidos
il pianista jazz Fabrizio Puglisi
Lorenza Franzoni
Compagnia Aterballetto
Net or Nette Jazz Quartet
Il duo poetico-performativo Stefano Raspini e Mirco Ghirardini

e per finire

Pignagnoli Ballabile
III Convegno ballabile mondiale su Le Opere di Learco Pignagnoli

con

L’Usignolo
Daniele Benati
Andrea Lucatelli
Paolo Nori
Marco Raffaini

 

INTERVENITE NUMEROSI!!!!!
L’INGRESSO E’ GRATUITO

INFO: 0522 458811

 

 

25 NOVEMBRE 2005
SCIOPERO GENERALE

DEL SETTORE SPETTACOLO PER
L’INTERA GIORNATA LAVORATIVA

Lo sciopero generale proclamato da tutte le Confederazioni per il prossimo 25 novembre, si colloca nell’ambito delle manifestazioni di protesta che vede anche i lavoratori dello spettacolo impegnati con lo sciopero per l’intera giornata lavorativa a difendere la sopravvivenza della Cultura Italiana ed a denunciare l’evidente intento politico dell’attuale Governo di smantellare un Settore strategicamente importante e fondamentale per il nostro Paese attraverso il drastico ridimensionamento del FUS previsto dalla Legge finanziaria 2006-2008, già approvata dal Senato ed in questi giorni all’esame della Camera. La mobilitazione e la lotta dell’intero Settore dello Spettacolo ha portato ad un  recupero ipotizzato allo stato di 85 milioni di euro,  degli oltre 164 in origine tagliati al FUS, aggravati dai tagli effettuati alla produzione culturale in questa legislatura ( meno 75 milioni di Euro)  a quelli apportati all’ ExtraFUS (Lottomatica) e al blocco dei  trasferimenti dovuti agli Enti Locali che si ripercuotono con un  meno 20% delle risorse destinate a livello decentrato.
Con lo scopo di dare ancora più visibilità alle varie iniziative che si stanno organizzando nei diversi teatri e e per coinvolgere maggiormente tutti i cittadini in questa nostra civile protesta, la Fondazione I Teatri, riconoscendosi nell’appello che il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ha rivolto al Paese negli scorsi giorni affinché «… venga riattribuito alla Cultura l’insostituibile ruolo dell’identità storica, artistica e sociale di una Nazione, elemento primario e insostituibile di progresso, naturale misuratore del grado di civiltà di un popolo, alla quale tutti i cittadini debbono per diritto naturale accedere» è solidale con quanto organizzato dalle proprie maestranze nella giornata di sciopero generale prevista per venerdì 25 novembre 2005.

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

7 thoughts on “Come ti trasformo lo sciopero una festa!”

Comments are closed.