A Pope Star is born

"Sotto la tonaca spuntano scarpe griffate Prada" Questo era il titolo di un servizio apparso sull’ultimo numero del settimanale "OGGI".
E non si stava parlando di una cantante trendy, bensì di Benedetto XVI.
A quanto pare infatti, il massimo esponente di quel business chiamato "chiesa cattolica", adora indossare solo scarpe Prada.
Insomma, ha voluto cambiare sartoria, sceglie macchine particolari, adesso anche le scarpe.
Chissà la biancheria intima… tremo solo al pensiero.

La vanità è peccato?
Perchè si impegna così tanto con il look?
Vuole diventare una "POPE STAR"?
Me lo immagino mentre, tutto vestito di bianco, inizia a rotolare lascivo in piazza San Pietro cantando una roba tipo "Pope don’t preach ".

Va a predicare la parola del Signore a persone che muoiono di fame, malate, che non hanno soldi per curarsi, e lo fa nella maniera più discutibile, tutto bardato con vesti e gioielli costosissimi.
Con gli stessi soldi che lui spende in queste cose, quanti bambini potrebbero mangiare? Quanti potrebbero comprarsi medicine?
Io la trovo una cosa disgustosa.
E’ dunque questa la parola del Signore?
Non capisco perchè continua a tuonare verso la comunità gay… aspetto solo di vedere quale nuova griffe sceglie per il suo guardaroba, poi gli mando la tessera dell’arcigay.

ps
Posso dire che le sue scarpe Prada rosso fuoco mi fanno cagare?

Se vuoi vederlo in tutto il suo splendore, allora clicca qui!

43 risposte a “A Pope Star is born”

  1. beh! io trovo che le scarpe sono molto belle… inoltre, in questa imminenza del Natale hanno pure un loro perchè…
    per quanto riguarda la biancheria, senza dubbio indossa qualche pezzo unico di victoria’s secrets

  2. Fossero solo le scarpe (che pure a me non piacciono) .. chissà quanti altri “peccatucci” ci sono che a noi non balzano agli occhi subito.. Mah!
    PS L’erbazzone è piaciuto? : - )

  3. ci si dovrebbe ispirare alle qualita’ delle persone che ci piacciono, ci piacciono proprio per via delle qualita’ , spesso quelle che a noi mancano. Non conosco le qualita’ di quest’uomo e non mi piacciono i suoi accessori.

  4. sempre put quelli della chiesa romana.
    ma gli volete dire alla sora benedetta che non e’ piu’ di moda vestirsi griffati?

    larvotto ti prego la chiami e glielo dici. grazie.

  5. Vuoi dire che quella specie di mocassino da funzionario imps è pure firmato?

    Comunque, già che siamo in tema: ho letto da qualche parte che per le montature degli occhiali spende pure di più.

  6. Io trovo disgustosi i suoi calzini bianchi, ed in effetti pure l’idea che al mondo esista un papa e la chiesa cattolica.

  7. il papa è una persona come un altra…fare il papa è un mestiere…non credo alla vocazione…e ripudio la chiesa…che ipocrita!!!

  8. Guppie, gli occhiali mi erano scappati…
    Secondo me, se iniziamo a fare un’elenco, viene fuori una cifra imbarazzante…
    Alla faccia di chi muore di fame

  9. il bello è che domenica scorsa si era espresso per il recupero del senso spirituale del natale alterato dall’ “inquinamento del materialismo”…..

  10. che invidioso che seiiiiii! w il papa!in millenni di storia la chiesa potrà anche avere messo via dei soldini no????

  11. Ma tesoro, non ti avevo detto del blog perche non posso competere con il tuo meraviglioso micromondo! i tuoi articoli sono sempre i migliori: - )

  12. Elena cara, di questa cosa dobbiamo parlare.

    E poi voglio apere chi è quel tuo amico bonazzo che hai messo nelle foto 🙂
    La prossima volta, anzichè il famoso zio stilista, vengo a trovare te 😉

  13. Non credo sia questa la strada giusta per capire come affrontare il papa, il neoguelfismo che rimonta etc..
    Non capisco perché se il Papa indossa delle scarpe prada ci si indigna; ma se Bertinotti indossa solo maglioni di cashemer da 700 euri ad esemplare non fa niente. Cioè, magari ci si indigna anche, ma non si chiamano in causa i bambini che muoiono di fame nel mondo.
    Mi dispiace Larvy, questa volta sei stato un po’ troppo fazioso. Di checche griffatissime ne avrai incontrate 1000, e non credo che a loro avrai buttato in faccia i bambini somali. Suvvia, cercate tutti di essere meno politically correct!

  14. Che questo papa non piaccia ai più è un dato assodato. Che questo papa stia cercando di espiare le sue colpe facendole ricadere su tutti gli omosessuali è un altro dato (un po’ meno di fatto). Che questo papa stia seguendo le orme di Giovanni Paolo II ma in modo un po’ più chiaro è ancora più palese. Che si stiano creando i presupposti per una spaccatura netta nella società, tra cristiani e resto del mondo è un timore che in tanti stanno percependo.

    E’ un nuovo medioevo? Forse sì, solo che oggi invece dell’Inquisizione ci sono i Neocatecumenali e quei gruppi fondamentalisti dove regna la “non-accoglienza” e l’intransigenza. Tu ti accalori per le scarpe Prada, io no. Ciò che trovo disgustoso non è che il papa (pur sempre un capo di stato) scelga di essere “presentabile” dinanzi ad altri capi di stato, ma che la Chiesa continui ad ignorare deliberatamente il Vangelo fatto di accoglienza e rispetto di Gesù per formare un esercito di bigotti pronti a giudicare, condannare, reprimere, maledire.

    Ok Max, mi sono allargato troppo, ma da exbigotto mi sento tirato in causa…un bacione!

  15. @ANONIMO: beh, di checche griffatissime ne avrò incontrate anche di più.
    Però qui stiamo parlando del Papa… certo che mi indigno.
    Sbaglio oppure il vostro “manuale delle istruzioni” parla di abbandonare i beni materiali?
    Se voleva delle scarpe comode, ne trovava molte altre, anche senza la griffe.
    Mi dispiace sai, ma a me il papa “fashion victims” mi fa venire l’acidità di stomaco.

    E per quanto riguarda i bambini, non lo trovo un argomento così leggero sai?
    Quando si parla di persone che, con i soldi che sono costati quel paio di scarpe, ci vive un anno intero, a me passa la voglia di ridere.

  16. @NEROINCHIOSTRO: so (più o meno) quello che hai fatto in passato.
    Guarda che io conosco moltissime persone “di chiesa”, persone con le quali ho un ottimo rapporto.
    Ma ti assicuro che hanno nulla a che spartire con elementi come Razzi.
    Ricordo ad esempio, qualche anno fa, un incontro con padre Alex Zanotelli… ecco, davanti a Lui si che mi inchinerei devoto.
    🙂

    per concludere, io NON voglio giudicare chi crede in Dio, rispetto qualsiasi fede (Emilio escluso ovvio…),
    ma quelle persone che parlano in voce sua, predicano cose e ne fanno altre, beh… io non gli do molta credibilità…

  17. Se la scarpa è Prada la mutanda (non international) può essere solo quella dell’impero della mutanda griffata… e poichè ci lavoro temo…..

  18. modello e colore di un gusto discutibile davvero. comportamento disdicevole e volgare senza dubbio. lasciami dire pero’ che l’idea del Ratzi in edicola x l’uomo vogue è simpatica…

  19. come sempre nei tuoi commenti sei sempre un grande . condivido in pieno . MA SE SPERI CHE TI PERDONI PER IL FATTO DI PREFERIRE LA NOSTRA NIPOTINA A NOI TE LO SCORDI !

  20. io non mi scandalizzo x gli accessori griffati il Papa vive da sempre nel lusso alla faccia di chi muore di fame o di aids nei paesi poveri; e la chiesa cattolica la considero un’associazione a delinquere. mi scandalizzo che ci siano ancora tanti cattolici convinti! il mondo è pieno di imbecilli che si aggrappano ai paraocchi..

  21. purtroppo troppi ragionano con schemi fissi:e non sto parlando dei cattolici in questo caso. Come a dire: io non mi riconosco nei principi del cattolicesimo…non credo al messaggio cristiano… però rivendico l’autorità di dire che il Papa va contro quei principi. In linea di massima potrebbe anche andare, il criticismo dovrebbe essere la base per un’esistenza democratica. Il problema è che qui siamo davanti ad una pregiudiziale fortissima. Quello che fa il papa vale per il papa, ma non per Berlusca, per Shcroeder, per Zapatero… Chissà perché ma non credo che Zapatero si vesta da Zara.
    E poi, è mai possibile che noi laici non facciamo altro che parlare del papa e della CHiesa cattolica? Non capite che così non facciamo altro che attribuirle un ruolo che poi diciamo di non riconoscere? Bah, forse è più facile lanciare slogan piuttosto che capire. Questo è tutto.

  22. @ANONIMO: prima di tutto, perchè non ti firmi? sarai micca timido eh? :o)

    Allora, visto che, ultimamente, il papa e la sua ghenga stanno iniziando a sconfinare sui loro diritti e doveri, io mi sento infastidito da tutta questa prepotenza… soprattutto da un personaggio che trovo così falso.
    L’episodio citato riguardava direttamente Benny Sixteen, su Berlusconi & Co. possiamo fare un discorso a parte secondo me.

    Zapatero poi non me lo toccare.
    Verrà prelevato un campione del suo dna per poterlo clonare e metterne uno in ogni paese.
    E poi scusa, ma lui mica va in giro a fare elemosine.

    Molto comodo, da parte della chiesa, di sfoderare personaggi “strappacòre” tipo San Francesco.
    Lì a predicare di fratello sole e sorella luna, a raccontarci che è stato tanto bravo perchè le sue ricchezze le ha date ai poveri, e poi loro vanno in giro con una quantità di oro addosso che sembrano la Madonna dell’Arco.

    Quando li vedrò vestiti in abiti modesti, senza gioelli, e con un parco macchine ridotto (me lo dite cosa se ne fa il papa di una BMW X5?), allora inizierò a rispettarli… prima no.
    🙂

  23. senza contare che san francesco all’epoca si salvò dal rogo solo perché comunque di ottima famiglia e perché accettò di fare atto di sottomissione al papa – la sua predicazione di un cristianesimo povero e dal volto umano era considerata ai limiti dell’eresia

    p.s. cosa se ne fa il papa di una bmw x5? ci fa le scampagnate col segretario georg in tutta comodità ; - )

  24. senza contare che san francesco all’epoca si salvò dal rogo solo perché comunque di ottima famiglia e perché accettò di fare atto di sottomissione al papa – la sua predicazione di un cristianesimo povero e dal volto umano era considerata ai limiti dell’eresia

    p.s. cosa se ne fa il papa di una bmw x5? ci fa le scampagnate col segretario georg in tutta comodità ; - )

  25. bhe, io ho sempre pensato che Mrs Ratzy era un pò Frocia Persa…dopo questa poi….non saprei proprio cosa dire!

  26. ma non sono rosso fuoco..sono marroncine.ma dai..sono prada davvero?mah!
    larvotto..ma nel test che nick hai usato????voglio vedere che risposte hai azeccato.

  27. si dice “iniziaste” e non “iniziasse”, f-i-g-a ignorante che non sei altro! se imparassi a scrivere con la penna e non col pene sarebbbe meglio. : - )

  28. tengo a precisare che il “viva la f**a” non sono io, l’anonimo di prima. Altro che viva la f**a… fosse per me… Anzi, a questo proposito bisogna pur riconoscere a Benny di essere un uomo, no? vi immaginate una papessa?!

I commenti sono chiusi