Cinque strane abitudini

“Partecipa a questo gioco, e raccontaci 5 tue strane abitudini”.

Ecco, con una frase del genere sono stato coinvolto da più persone (lui, lui e lui) nella ennesima catena tra blogger.

Avrei voluto raccontare di cosa faccio solitamente nei battuage, oppure della tecnica con cui mi pulisco il culo quando cago a casa di amici, ma ho preferito stare su qualcosa di più leggero.

Passo quindi ad elencare:

Organizzare feste in maschera

E’ una cosa che adoro e che mi diverte.

Ogni occasione è buona, dal compleanno alla più ignorata e dimenticata festività, l’importante è divertirsi.

Inoltre, sono assolutamente convinto che, la maggior parte delle persone, riesca a mettere a nudo la propria personalità, solo travestendosi…

Cantare gli Abba a squarciagola

Cantare è una cosa che mi aiuta a scaricare un sacco di tensioni.

Canto un po’ di tutto, ma prediligo i pezzi più “leggeri” ed in genere cantati da donne.

Quando, ad esempio, “raglio” sopra a The Winner Take it All, se raggiungo il giusto climax, ho anche l’assoluta certezza di avere lo stesso timbro di voce di Agnetha Fältskog.

I vecchi telefilm

Guardare solo i vecchi telefilm, e snobbare tutte le nuove produzioni.

Mi aiuta a non rendermi conto del tempo che è passato.

Memorabilia

Tendo a collezionare qualsiasi cosa che mi ricordi un bel momento.

Raccolgo feticci di vario genere, a cui attribuisco proprietà taumaturgiche.

Autostimolazioni  (Senza pensare a qualcosa di pornografico)

Massaggiare o solleticare varie parti del mio corpo, mi aiuta a rilassarmi e conciliare il sonno.

Anche se, in genere, sono gli avambracci oppure i fianchi, ogni parte del corpo può servire allo scopo.

Ed ora la parte più noiosa, coinvolgere altre persone in questa cosa.

A parte che, nel giro di poco, quasi tutti saranno raggiunti da questo giochino e non si saprà più a chi scaricarlo, sarei davvero curioso di sapere chi lo ha iniziato…

Comunque, le mie vittime saranno:

Divina: Qualsiasi cosa, pur di farla ricominciare a scrivere.

Dolcelula: Chissà cosa fa nell’intimità di rainbow house…

GattoVi: Su, nel freddo più freddo, i segreti di un uomo serio.

Quisquose: Le piccanti abitudini del blogger dai mille nomi.

Fist: Così quando mi vede mi fa il culo.

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

13 thoughts on “Cinque strane abitudini”

  1. Signorina GAttònico, vuole giocare anche lei?
    Non so perchè il suo nome mi sia sfuggito… 🙂

  2. mi mancava l’immagine di wonder woman in questa versione. nonché il bannerino di te che mangi una banana… wow ;-D

  3. credo che io e te si debba metteere su un duodi cantanti… alla “Wess & Dori Ghezzi”… ahem… no… facciamo tipo “Dori Ghezzi & Dori Ghezzi”…
    ; - )

  4. La ringrazio per aver pensato di coinvolgermi in questo simpatico turbinio di e-mail che mi entusiasma quanto una messa di Ratzinger ; - )
    Sono però convinto che ci siamo personaggi ben più meritevoli del sottoscritto.
    Con affetto.

    GattoVI/Acid Sweden ((C) gattopesce)

  5. larvotto, farsi fare il culo da uno con nick “FIST” per un gay deve essere assolutamente gratificante. Se ripassi a trovarmi, non mi offendo….

  6. @Neroinchiostro: Adulatore : - )
    @GattoVi: A me la messa della papessa un poco eccita… mi viene sempre l’irrefrenabile desiderio di tirare qualcosa di pesante verso il televisore 😀
    @ZonaSedna: Bisogna sostenere i “bravi ragassi” 😉
    @Skorpio: Fist è favoloso, in ogni cosa 🙂 E poi, ho provato ad aprire la tua pagina, ma si impalla il computer e si blocca… ma quanta roba ci hai messo? 🙂

Comments are closed.