Have thoughts to share?

Write your response

11 thoughts on “I pericoli della tecnologia”

  1. Ho letto la tua disgraziata disavventura con l’ipod. Sono cose difficili da digerire, da informatico ti consiglio di backuppare sempre tutto / o quasi su CD/DVD. E’ la garanzia di non perdere mai nulla, ma nessuno lo fa. Quanto al ragazzino, il mio orecchio tedesco mi dice che stava giocando a qualcosa , infatti grida spesso “Spiel Spiel”, ma fossi stato nei paraggi lo avrei drogato con una generosa dose di diazepam. A me invece stanotte , un guasto in zona , mi ha fatto passare venti minuti al telefono con un tecnico telecom sensuale come un mazzo di broccoli.
    Notte

  2. Ma l’idrofobo ragazzino (tedesco?), secondo te, ha anhe assunto qualche sostanza psicoattiva prima di mettersi davanti al pc. E magari c’è anche qualcuno che è in grado di tradurre le sue parole nel nostro amato idioma? E, infine, c’è qualcuno che conosce un bravo psichiatra da consigliargli?! ; - )

  3. bisogna solo imparare a parlare alle cose con una sana dose di affettività feticista.

    Anche i feticci richiedono buona educazione. ๐Ÿ™‚

  4. @kafkahigh: Si, in effetti queste cose insegnano ad essere più previdenti.
    Io con telecom quasi sempre beccato donne ๐Ÿ™‚

    @Simone: Anche io sono molto curioso di sapere cosa sta dicendo… so a chi chiedere ๐Ÿ™‚

    @Riberto: Ma sei davvero sicuro di volerlo sapere? ๐Ÿ˜€

    @Bambola Simona: Magari! ๐Ÿ˜€

    @Antropomorto: Si, hai ragione… però alle volte diventa davvero impossibile mantenere la calma ๐Ÿ™‚

  5. miiii che ansia a prima mattina. La mia collega valchiria che siede nel cubetto di fianco al mio grida allo stesso modo quando le si blocca il sistema… sara’ un rito propiziatorio delle popolazioni della foresta nera? Io non ho il coraggio di chiederglielo…

    Io alla Telecom beccavo sempre MARGHERITA! O c’erano 77 Margherite alla Telecom o sta porella lavorava con 77 cuffiette in testa.

  6. io che sono stato colpito dalla svampitaggine fin da piccolo non mi faccio di queste parti, ma semplicemente chiedo in giro a chiunque se abbia visto la cosa cerco, ma sono assolutamente calmo quando lo faccio.l’isteria la lascio per altro..

Comments are closed.