Cominciamo bene (Tell me why I don’t like Mondays)

Una piccola considerazione prima di buttarmi a letto stremato…

Credo che, iniziare a lavorare alle 6.30 del mattino e fare un non stop fino alle 7.30 di sera, anziché “rapporto lavorativo” si può tranquillamente definire “rapporto contro natura“, una vera sodomia contrattuale.

Dopo 13 ore di supermercato (di cui quattro insieme ad una collega con i baffi decolorati, che la fanno assomigliare pericolosamente ad un vichingo), 5 caffè, qualche pasto di fortuna, una permanenza di 30 minuti all’interno di una cella surgelati (meno 20 gradi), prosciutti da disossare, allestimento banco gastronomia e varie, inutili, insopportabili, insulse gestioni di negozio, uno arriva a casa e si sente pronto a diventare un serial killer!

Meno male che oggi un misterioso lettore, mi ha mandato una email molto divertente.

Ve la giro pari pari perché non ha bisogno di nessuna correzione 🙂

“Ciao, come va?

(Il saluto)

Ti ricordi di me?

(Domanda che dovrebbe trovare risposta nell’uso che faccio dei sottotitoli)

Ti pensavo oggi quando mi sono imbattuto in un sito internet bizzzarro.

(affermazione compromettente e a tratti preoccupante)

Ti mando il link, dato che so della tua passione e curiosità per siti “sfiZiosi”.

(Motivazione della mail)

http://www.dilstick.com/

(Il sito in questione)

Forse però lo conoscevi già…

(Il dubbio)

In caso contrario buon divertimento e baci!!

(Saluti finali, più confidenziali dell’altra volta, date le precedenti mail)”

Inutile aggiungere che un giro nel sito in questione è d’obbligo, ma occhio se siete in ufficio, ci sono filmati altamente pornografici! : - )

22 risposte a “Cominciamo bene (Tell me why I don’t like Mondays)”

  1. ahahahaahahahahaahahah!
    Tesoro, meno male ho letto di non aprirlo in ufficio…son appena arrivato, ho iniziato lunedi’ scorso e non mi conoscono ancora…..
    Comunque, ti voglio rallegrare: ti ricordi che ti parlai di una canzone trash della Conduttrice sui pattini? L’ho trovata, e te la postero’ al piu’ presto…. PUPUPPIDU’!!!
    …non passi piu’ a trovarmi, donna in carriera!!!!!
    Ho parlato con msn (che tu non apri mai) col Paciugo, vi aspetto neh!!!!

  2. Chissà se si possono fare delle versioni personalizzate con il logo dell’azienda. E’ un ottimo regalo natalizio…

  3. santaverginedelguadalupe…a parte il fatto che scoordinato come sono finirei per perforarmi qualcosa di vitale ma a prima vista l’ho scambiato per l’ab flex “…che belle gambe…grazie…” cielo come sono arretrato !

  4. Uhauhauhauha!!!
    Altro che la panca per inversione… con quello fai anche gli addominali, interno coscia e interno qualcos’altro.
    Ma da dove salta fuori?
    Da MediaShopping?
    Ti immagini Gill Cooper che lo sponsorizza?
    Sto ridendo troppo… e sono in ufficio.

  5. una bella idea alternativa, si potrebbe inventare una bicicletta che usa il dilstick al contrario come manubrio poi durante la sosta si può usarlo per altri scopi: vi immaginate che bel kit per picnic/gita in bici verrebbe fuori?

  6. @Pietro: abbi pietà di me… sono molto curioso sai? 🙂

    @brokenarts: credo vero… 😀

    @witty: sarebbe favoloso ed innovativo 🙂

    @ranokkio: basta un poco di allenamento 🙂

    @Labinero: pagherei per vedere la Gil che lo pubblicizza 😀

    @normalmenteacido: io ti avevo avvertito eh? 🙂

    @l’elfo: quale dei due? 🙂

    @dolcelula: dipende come lo usi… 😀

    @gattopesce: una bella gita fuori porta eh? 🙂

    @Beef: maddai, grande e grosso e ti fai spaventare da un dildo? 😀

    @Mitzva: 9 novembre! 🙂

  7. Eheheehhehehe

    (risata tra il compiacimento e la sorpresa per il post)

    Anche tu mi fai spataccare dalle risate.

    (commento per il tuo post)

    Non me l’aspettavo.

    (ammissione)

    Sei un simpaticone!!!

    (il complimento)

    Bacioni, il tuo “misterioso lettore”

    (saluti mediante utilizzo un pò improprio dell’aggettivo “misterioso”, ma che cmq dà una piacevole ALLURE)

  8. dil-stick? bisogna cambiargli nome e farlo vendere a veronika col fido lusciano. sono sicuro che noi italiani sapremmo inventare altri mille usi per un oggetto al prezzo di 99 euri!
    p.s.: ho saputo caro larvotto che lei ci sarà a torino! che bello! potrò finalmente ammirarla dal vivo!!! : - D

  9. be’ ma dai che gente complicata… tutto ‘sto casino per farsi una semplice sega…
    Gente senza fantasia!!!

  10. @Anonimo: un bacino 😉

    @Besto: forse, se ne compriamo uno stock ci fanno lo sconto…

    @Mitzva: sai la faccia della gente al ristorante? 😀

    @Alessandro: e chissà quante non ne conosciamo…

    @Festen: da usare anche in spiaggia 🙂

    @Tod: ammirarmi dal vivo? mi sa che ne resterai deluso 😀

    @BetOnJazz: poi ci dici i tempi di spedizione? 🙂

    Alex_Vr: ah signora mia, le belle seghe di una volta… 😀

  11. Alla visione del filmatino (e chi se lo perdeva) ho anche tirato su col naso qualche riflessione… poi ho capito cosa c’era di già visto nel dilstick.

    Cioè. E’ una mazza da mettere nel culo o nella patatina a seconda dell’inclinazione, o sbaglio?

    E quella manica che fa tanto ‘girabacchino’ da cric dell’auto?

    Se la prospetto alla mia ragazza, mi ci uccide con quel coso: indi, rimasta sola, riflette sugli altri utilizzi possibili. Non oso pensarci : - )

    Vai Larvotz!! Sei meglio del D-Mail!

I commenti sono chiusi