Marlon Brando Unzipped

Il 90% delle persone con cui ne parlo, uomini o donne, vecchi o giovani, etero o gay, sono d’accordo con me nel dire che Marlon Brando era bello da stare male, era un uomo quasi perfetto (dico quasi perché la perfezione mi annoia), aveva un broncetto adorabile, e quando sorrideva il mondo si illuminava.
E poi, particolare non trascurabile, faceva sesso indistintamente sia con uomini che con donne (e che uomini…).
Della sua bisessualità se n’è sempre parlato, ma nella biografia uscita quest’anno si mette il tutto nero su bianco.
La notizia non è nuova, e basta fare una piccola ricerca con google per scoprire che ne hanno già parlato un po’ tutti.

L’altro giorno però sono capitato su questa recensione e, oltre a trovare la storia d’amore tra lui e Wally Cox dolcissima, la mia attenzione è stata calamitata da questo trafiletto: Marlon Brando si fa allegramente ritrarre – in primissimo piano – da un amico mentre ama oralmente il suo boyfriend storico, il magrissimo e occhialuto comico Wally Cox.

Inutile dirvi che, curioso come una scimmia, ho iniziato a cercare in rete tracce di questa foto e, a quanto pare, l’ho trovata.
Se qualcuno è, come immagino, curioso di vederla, può farlo cliccando qui, ma sempre con la solita premessa che si tratta di una immagine pornografica, quindi, se cliccate lo fate per vostra scelta 😀

Concludo dedicando questo post a mia madre.
Da sempre innamorata di Marlon Brando ed assolutamente disinteressata a tutte le gratuite insinuazioni, ha mantenuto un aplomb inglese anche dopo aver visto la foto del pompino, anzi, ha voluto pacatamente esprimere un suo punto di vista.
Qui il file audio.

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

22 thoughts on “Marlon Brando Unzipped”

  1. che ridereee! il commento disperato di una single a caccia, immagino, ma de che?quando capita constatare che gli uomini validi sono già occupati (con girl o boy)!da che film è tratto?

  2. Davvero un bel post.

    Mi fa pensare alla ricerca di qualcosa ‘oltre’, di cui la bellezza corporea/fisica è solamente un memorandum, che prima si dimentica e alla fine svanisce.

    Cox si sarà ‘illuminato’ (come la gran parte dei riguardanti) per ogni sorriso ricevuto in dono o strappato al suo compagno, ma non fatico nemmeno ad immaginare la gioia di chi abbia la fortuna di leggere negli occhi del proprio compagno: “Io sono sempre stato qui”. E non c’è esterno, miope o sottopeso, che importi.

    “perchè avevo paura che riuscissi a vedere come un lampo negli occhi il mio amore sincero”.

  3. Se non erro l’audio è tratto da In & Out, vero?
    Per quanto riguarda Marlon Brando ed il suo broncetto…
    sexy da morire.

  4. uh! la doppiatrice italiana di Joan Cusack in “in & out” che strilla come una pazza! : - D

    non ho mai avuto una particolare predilezione x MB.
    foto di lui che ciuccia un uccello? e allora? lo facciamo tutti, no? ; - )

  5. che marlo brando andasse con uomini lo sapevno anche i muri, sig larvotto, durante le riprese di ultimo tango, ci provo’ con un macchinista e un tecnico del suono, la produzione rimase ferma 4 gg. omo donna omo omo donna danno, altri tempi e nn faceva neanche scalpore.

  6. ops! a proposito di pompinari:
    è uscita l’edizione limitata con bonus tracks di “confessioni in un cesso pubblico” della grande e zozza Sabryna. affrettatevi a scaricare l’intero album comodamente zippato dal link piazzato sul mio blog.
    larvotto caro: scusa l’intrusione e baci x la tua pazienza e comprensione (faccio pubblicità invasiva ma ho i sensi di colpa, eh!).
    ; - )

  7. bellissimo post.
    io adoro Brando dacchè avevo 12 anni.
    ma anche in versione decadente da vecchio era bellissimo.
    chi non ha sognato una storia alla “The brave” di J. Deep?

  8. Fantastico il file audio… ma quanto romantica è la notizia che i figli di Marlon Brando hanno sparso insieme le ceneri di Marlon e Willy Cox? No, dico, quanto?
    ; - )

  9. Dal mio punto di vista, il Marlon di Un tram chiamato desiderio, è l’immagine di un semi-dio, una sorta di Pan fatto uomo. Mi fa sbarellare. PS non sapevo granché della sua bisessualità!

  10. Non vorrei dire ma il “signore” che compare nella foto mi sembra un po’ scuretto per esere willy Cox

  11. Il pacato commento di tua madre è una sincera – per quanto misurata – esternazione del bisogno umano (direi del fanciullino interiore!) nella ricerca del proprio ideale, altresì costantemente frustrata dalla arida realtà delle cose.

    Per fortuna.
    *grin*

  12. Ma va’.Esistono anche i fotomontaggi. Comunque per sua esplicita ammissione, e concorde testimonianza di TUTTI i suoi biografi AMICI (tipo la segretaria ventennale, o G. Englund: non gente che non ci ha mai parlato assieme e poi ha gettato palate di fango) lui era palesemente sex-addicted. Ma con LE DONNE . Che poi non riuscisse ad avere con loro un rapporto normale (perchè non cercava una compagna ma una madre, una tata etc. visto i traumi infantili), é un’altro paio di maniche. La cosa strana é vedere il diverso tipo di comportamento che aveva, ad esempio con la Marylin Monroe, di cui é stato amante, e che diceva che era un uomo dolcissimo, rispetto a quello con altre donne che lui veramente ha amato, tipo la polinesiana. mah. Poi dite che noi donne siamo complicate…

Comments are closed.