Una nuova ed imperdibile rubrica: il “Ma vai a cagare”

Visto che le cazzate non mi bastano mai, ho deciso di istituire una nuova ed imperdibile rubrica.

Quante volte, navigando per la rete o leggendo i giornali, vi siete imbattuti in notizie assurde?

A me ultimamente capita molto spesso.

Storie al limite del credibile, ridicole, patetiche o palesemente false, tutto un fiume di informazioni che non si sa da dove viene.

Ed è per questo che dopo attento esame (stavo leggendo il giornale in bagno), ho deciso di segnalarvi tutte le notizie meritevoli di nota.

Tutto questo materiale, sarà catalogato nell’unica maniera possibile in questi casi, ovvero, con un deciso: “ma vai a cagare!”.

Ecco la prima notizia:

– Leggo sul Sun Online che un “noto” ricercatore ucraino, tal Dr Grigoriy Chausovskiy, avrebbe impegnato le sue energie per una strabiliante scoperta, il preservativo musicale!

Speciali sensori sulla superficie del profilattico, a seconda della posa assunta, trasmetterebbero particolari segnali a non si capisce quale congegno, che selezionerebbe la canzone adatta alla situazione.

Tra quelle segnalate (manco a dirlo) troviamo al primo posto ‘Come Together‘.

Ma ne vogliamo parlare?

Siete lì, con gli ormoni che rimbalzano come le palline di un flipper, ed improvvisamente vi ritrovate fra le gambe un juke box.

Non so a voi, ma a me l’emozione svanirebbe come i Jalisse.

Cos’altro dire se non: “Ma vai a cagare!

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

14 thoughts on “Una nuova ed imperdibile rubrica: il “Ma vai a cagare””

  1. Per quanto… “Fiumi di parole” non era poi così male, il problema è se ti si mette a suonare “Italia” di Mino Reitano…

  2. prefererirei suonasse “prendimi, toccami” dell’eccelsa Marina Marfoglia, l’eroica soubrette che tentò di impedire al rivoltante Mal la possibilità di riprodursi…
    x chi interessa: ho l’emmepitré pronto ad essere spedito.

  3. sempre meglio della marcia funebre di chopin :)))
    io ci metterei “vengo anch’io” di jannacci…l’inno allo “strizzone”

  4. pensa invece se sul più bello si mettesse a suonare “ecco, la musica è finita….” oppure “non gioco più, me ne vado” : - )

  5. E che ne dite di Pippo Franco con ‘Isotta’?

    “Isotta, Isotta, dai che ce la fai, strombetta, metti la marcia e vai!” :o)

  6. Potrebbe anche suonare Gocce di Memoria di Giorgia… o “Gocce di Napoleon su di me…Un gatto mi guarda e mi fa un sorriso e…gocce si di me..”

  7. però non sarebbe male: E LASCIAMI GRIDAREEEEEEE.. LASCIAMI SFOGAREEEEE… IO SENZA AMORE NN SO STAREEEEEE ih ih ih : - )

  8. COMUNICATO STAMPA: il sottoscritto, preso atto del contesto in cui un gatto dovrebbe “guardare”, precisa di non essere affatto un guardone, checché ne canti la sig.na Giorgia

Comments are closed.