Da sbellicarsi dalle risate… se fosse una barzelletta.

Il ragazzo qui sopra era gay. Frequentava localacci, faceva pompini a destra e a manca, aveva abitudini sessuali indecenti.
Poi, grazie alla preghiera è riuscito a guarire da questa terribile malattia.
Adesso ha la ragazza ed è diventato un ragazzo modello…

Scusate, mi sta venendo da vomitare, mentre io scappo in bagno a stracciare voi leggetevi il resto dell’articolo.

Ma è possibile, nel 2007, leggere ancora la parola “guarito” riferito all’omosessualità?
Queste cose mi fanno girare i coglioni come turbine πŸ™

Fuori il cacciavite, devo montare gli armadi Ikea!

Ma non è possibile avere giornate di 48 ore?
Invidio chi riesce ad organizzare la propria vita senza crearsi mille ansie come faccio io.
Se mi avessero detto quante rogne comporta il comprare casa, molto probabilmente avrei optato per una baracca sul fiume (ma senza giradischi rotto).
Da una parte ho la smania di vedere la casa finita ed arredata, dall’altra non vorrei fare le cose con fretta… la soluzione migliore sarebbe quella di prendere un periodo di ferie per dedicarsi alle beghe burocratiche.
Purtroppo per me però la prospettiva ferie è ancora lontana e quindi mi consolo con la preghiera… è infatti da un qualche giorno che prego affinché una buona fetta della nostra classe politica raggiunga quanto prima nostro signore.
Spero di vivere abbastanza per vedere in funerale di alcune persone di cui non farò il nome.

Ma parliamo di cose più frivole.
C’è qualcuno che mi sa dire da quale film sono state prese le immagini del video degli Artic Monkeys “Dancing Shoes”?
Mi fa impazzire πŸ™‚

Dieci +, il libro

Ieri sera mi è capitato di vedere “Che tempo fa”, la trasmissione condotta da Fabio Fazio. Come ospite c’era Alessandro Del Piero, in piena promozione del suo libro “Dieci +”.
A metà intervista il momento magico.
Fazio, parlando dei vari capitoli del libro, dice a Del Piero: “Stavo leggendo dove parli dei tuoi dieci piatti preferiti e devo dire che ci sono rimasto male…
A quel punto Del Piero, con la faccia preoccupata dice: “Ma cosa hanno scritto?”.

Beh? Ma non l’aveva scritto lui il libro? πŸ˜€

News! News! News!

Mi sono successe un sacco di cose questa settimana, l’ultima in ordine di apparizione è il nuovo tatuaggio. Grazie Cippo! πŸ™‚
Ce ne sono anche di più sugose, ma non ho tempo per stare al computer…
Al più presto gli aggiornamenti.

Intanto, giusto per ingannare il tempo, vi segnalo un simpatico sito che mi ha segnalato MRCL.
Fate un giro qui, ma non chiamatela Travestita! πŸ˜€

Noah’s Arc e Darryl Stephens

Avevo a cena alcuni amici e stasera, tra una forchettata di cous cous ed un boccone di fritto misto affogato nella senape, l’argomento trainante è stato Darryl Stephens.
Uno dei miei amici è diventato un fan sfegatato della serie tv Noah’s Arc, dove Darryl è il protagonista.
Mi ha detto che è bellissimo, che fa spataccare dal ridere, mi ha raccontato della “Bugina BOOGINA*”, mi ha descritto il corpo dell’attore e cosa gli farebbe.
Insomma, appena sono andati a casa sono andato a controllare di cosa si stava parlando.
Ho guardato il sito di Darryl su MySpace ed ho letto qualcosa del telefilm su wikipedia.
Beh… la prossima volta avrò qualcosa da dire anche io πŸ™‚

* BOOGINA: A term first coined by the gay Afro-American community to describe the most desired point of entry for the gay black male, the anus, unlike the straights who first seek out the vagina. Boogina is a marrying of the two words "booty" and "vagina"

Grazie Mitzva πŸ˜€