Ancora il Mascotte

Di quel periodo, di tanti anni fa, ne avevo già parlato qui.
Grazie a quel post sono riaffiorati ulteriori simpatici ricordi, e ne avevo parlato qui.

Oggi, sempre grazie a quel post, ho appena letto un articolo, quasi una sorta di "dietro le quinte", che mi ha fatto scendere la temuta lacrimuccia del pensionato.
Il bellissimo articolo, per tutti quelli interessati, è qui.
Grazie Nocturna :°)

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

7 thoughts on “Ancora il Mascotte”

  1. Lei è una ganza, e non solo a scrivere. Ma non mi è arrivato l’odore del tuo sudore adolescenziale che trasudano i tuoi due articoli.
    Questa è la differenza tra un libro ed un blog.
    Non ho più voglia di leggere cose interessanti e scritte bene, voglio leggere cosa pensa un pazzo (per cui mi sono anche preso una scuffia telematica!) di tutto quello che gli capita nella sua vita quotidiana. Perchè è quasi come me, ma completamente diverso. E mi fa pensare a volte, ma sempre divertire e rilassare. Ti voglio bene Larvotto. UUAAAAAHHH! Sigh!
    FGT

  2. Scolta, mo’ la lacrimuccia scende a me!!! Mi hai pure linkato e ti ringrazio di cuore. Grazie davvero, ti metto in preferiti così ogni tanto vengo a sbirciarti.
    Ciao e grazie grazie grazie. Di esserci stato anche tu : - )
    Ah sti vecchietti nostalgici…..
    A FGT dico che il mio sudore non poteva arrivarti ch

  3. @FGT: Beh, diciamo che senza di Lei, gran parte del mio sudore adolescenziale non ci sarebbe stato 😀

    @Noct: A ri-grazie a te, davvero, il mascotte è stato un momento bellissimo, e forse solo chi l’ha vissuto può capirlo, e tu hai contribuito a creare quei momenti di cui in tanti hanno goduto.
    Micca pizza e fichi eh? 😀

    Tienimi informato per la radio in streaming 😉

  4. amorino vuoi far piangere anche me? Il mascotte e’ stato unico ed irripetibile, per il clima che vi si respirava, per la gente che lo frequentava, per la voglia di esserci sempre e comunque ogni sabato sera, a costo di fare l’autostop(!)….
    La scorsa settimana un paio di miei clienti, una coppia bellissima nel loro vestire dark mi hanno chiesto “ma tu venivi al Mascotte?” e anche con loro si e’ riparlato di quel locale con un misto di affetto e malinconia….pensa che ho ancora la tessera di quando,per ragioni legate all’orario di chiusura, era diventato un circolo culturale… ; - )

  5. Uff, vi invidio tantissimo, sapete.. In questi ultimi 10 anni qui a Roma di cosiddetti locali gothic/dark ne ho frequentati davvero tantissimi, ma nessuno di questi, dico nessuno, n

  6. umamaaaa ! Il Mascotte……… adoravooooo ! E’ incominciato tutto da lì poi si è finiti al Condor poi all’Albert Hall poi al Corallo…… Ricordo i primi dischi dei Cure che ho ascoltato, il Peecker di Modena, Radio Antenna Uno, il buon Vanni e i suoi consigli……..Irripetibile…….Poco tempo fa Vanni mi ha detto di Antenna Uno !!!! Ero choccato !!!! Dopo la chiusura del peecker un altro pezzo di adolescenza se ne va…….W i darkoni, quelli veri che non esistono piùùùùù !

Comments are closed.