Miracoli all’ombra del panettone

Vi è mai capitato, durante una cena al ristorante, oppure mentre bevete una birra in un locale, che un ragazzo appoggi sul vostro tavolo un piccolo gadget (quasi sempre un orrendo accendino) insieme ad un bigliettino dove c’è scritto, più o meno, che lui è un ragazzo sordomuto e, gentilmente, ci offre questo piccolo oggettino in cambio di tre euro.

Ecco, a me è capitato più di una volta, quasi sempre gli stessi, entrano con gli occhi bassi, fanno il giro dei tavoli, poi raccolgono ed escono.
Una volta ho anche contribuito acquistandone uno: una specie di lanciafiamme a forma di automobile, dotato di luci e fastidiosi suoni.
Orrendo eh?

Ieri stavo andando a Milano e, mentre aspettavo il treno, uno di questi ragazzi era fermo vicino a me. Stava chiacchierando al telefono.

La prossima volta che mi lascia qualcosa sul tavolo lo mando a cagare.

ps
A proposito di Natale, doni e palle varie, ero a Milano per cercare qualche idea regalo e, visto che non riuscivo a trovare niente di sfizioso, ho deciso che, ai miei amici, avrei regalato profumi, ma roba qualunque, per loro ho scelto le fragranze migliori.
Che ne dite di questi?

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

9 thoughts on “Miracoli all’ombra del panettone”

  1. @dolcelula: ma veramente uno di quelli è per te 🙂

    @GattoVi: dici non sta bene regalare profumi? anche se sono così di alta classe? 😀

  2. Io con i veri o finti sordomuti ci cado sempre…mi viene subito in mente la piccola fiammiferaia che è la storia più triste del mondo (dopo bambi)…

Comments are closed.