Brutta cosa la mancanza di cazzo!

Se c’è una cosa che proprio non sopporto è la mancanza di cortesia nei negozi.
Immotivata poi è ancora peggio.
Ad esempio: non ti guardano in faccia quando rispondono, indicano velocemente con il dito e bofonchiano un “là in fondo” senza minimamente preoccuparsi di cosa hai bisogno. Se poi gli chiedi di vedere qualche cosa di nuovo rispondono a monosillabi e sempre mantenendo un’espressione tipo “mi ha appena scoreggiato in faccia un cane”.

Io volevo solo un paio di mutande, anche non in saldo, ma, piuttosto che tornare in quel negozio, vado in giro senza.

E’ la seconda volta che mi capita la stessa cosa, sempre in un negozio di Intimissimi e sempre all’interno di un centro commerciale; la prima volta al Grand’Emilia di Modena e la seconda oggi pomeriggio all’Ariosto a Reggio Emilia.
Ma con cosa fanno colazione quelle disperate, succo di vipere?

Meglio tornare a Bologna vicino alla piazza del Nettuno, almeno la signora faceva spataccare dal ridere e, tra una chiacchiera ed una risata, gli avevo comprato mezzo negozio 🙂

Published by