Vita di coppia

Io ed il mio ragazzo abbiamo deciso di aprire un conto insieme.
E’ da venti minuti che sto chattando con un tal Ciro di IW Bank, le loro condizioni sembrano ottime e, tra le banche online vagliate, sembra la più papabile.
La mancanza di un numero verde però un poco mi spiazza, stare in una sorta di messenger per chiedere informazioni sulle carte di credito mi fa strano.

Qualcuno ha esperienze e/o suggerimenti al proposito?

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

15 thoughts on “Vita di coppia”

  1. io non mi fido dei conti online in genere, trovo che nelle
    situazioni “critiche” il faccia-a-faccia non sia adeguatamente
    sostiutito da un servizio telefonico.. da una chat, manco te
    lo sto a dire..

  2. Beh, nel caso vi sparissero tutti i soldi e finiste in mezzo a una strada qui in Germania c´é sempre un piatto di minestra e un tetto per voi!

  3. Occhio ad IWBank!
    – il 4% che ti promettono te lo danno solo se blocchi il capitale su un deposito remunerato [che NON è il conto corrente, dove ti danno lo 0%];
    – condizione necessaria [non sufficiente] per ottenere la carta di credito è quella di avere almeno 2500EUR di liquidità sul conto;
    – per richiedere gli assegni [gratis] bisogna avere un patrimonio di garanzia [titoli+liquidità+fondi+etc] di almeno 20.000EUR [!]

    A parte questo, è abbastanza buona.

  4. Ciao Larvy,

    devi assolutamente aprire il conto con FINECO. Hanno ottime condizioni: il conto per il primo anno è gratis, dopo costa circa 6€ che però si riduco a seconda delle operazioni che fai. Poi, se attivi subito, dovresti fare in tempo ad accedere all’ultima promozione, grazie alla quale ho appena ricevuto una fotocamera olympus molto carina. Poi anche la carta di credito e il bancomat sono completamente GRATIS.

    BACI
    a.

  5. hai pensato al materasso? giusto per non arricchire ulteriormente quella banda di ladri che si chiama sistema bancario italiano
    :))

  6. onestamente con le poste io non mi sono trovato male, ti aprono il conto online ma poi se hai problemi puoi andare a smadonnare all’ufficio postale più vicino… è molto comodo!
    paghi 36 neuri l’anno ke se ci pensi per un conto on line+ conto classico+ carta di credito+ deposito titoli+ estratto conto cartaceo mensile a domicilio… è nulla!
    le operazioni ke fai negli sportelli delle poste sono gratis (superate le 30 in un anno non paghi piu un cazzo) e online il trasferimento di denaro su conti delle poste costa 50cent e delle banke 1 euro… vedi tu…!

    mopat

    ps-ma la mia skedina??? guarda ke i soldi per il pagamento te li trasferisco on-line dalle poste… così vedi anke se funziona!

  7. Per tutta una serie di motivi abbiamo bisogno, oltre di un conto corrente, anche di due carte credito/bancomat, ed inoltre la possibilità di gestire prelievi e versamenti da due città differenti.
    Il conto online è quasi obbligatorio.
    Fineco ed IW erano quelle al vaglio dei conti…
    vedremo.
    Grazie per i suggerimenti ed anche per il terrorismo psicologico 😛

  8. Circa un anno e mezzo fa avevo tentato con BancoPosta Online. I disservizi e l’incompetenza del personale mi hanno portato a chiuderlo nel giro di tre mesi!
    Ne ho aperto un altro poco dopo alla Fineco e devo dire che questa volta le cose sono andate meglio: le spese di gestione si sono abbassate, ho una carta di credito a zero spese e l’interesse è decisamente aumentato (nella banca tradizionale avevo lo zerovirgolazerozerolosputoinunocchio).
    La cosa che viene un po’ scomoda a me (ma dipende dalla mia situazione geografica) è il deposito di assegni o contanti. Tutto lì.
    Quanto al fatto di doverlo gestire senza il conforto di uno sportello, beh, per quanto mi riguarda, tanto di guadagnato. Nella mio vecchio istituto (presso il quale avevo un conto ventennale) avevo un cosiddetto bancario di “fiducia” che alla mia richiesta di investire con pochi rischi anche se a bassa rendita, mi ha dirottato su uno di quei fondi truffa denunciati anche a Report. Totale: nel giro di poco tempo il mio capitale si è dimezzato.
    Quando ho chiuso il conto, nonostante fosse in vigore il regolamento che annulla le spese di estinzione, è riuscito a scipparmi altri 70€. Interagire con esseri umani anziché delle applicazioni java, nel mio caso non è stato un bene…

  9. Meglio non dare i soldi a nessuno… spendeteli tutti in ristorante, viaggi e marchette. Oggi ci siamo, domani chissà 🙂

  10. spendi i soldi che hai in medicine, ne hai bisogno forte. Non ti basta affettare finocchione per pgarti un buon medico!

  11. Il nostro conto corrente familiare lo abbiamo aperto alle poste: siamo soddisfatti. Se non devi fare operazioni particolari, se hai un altro c/c dal quale gestire i versamenti, ecc. funziona a dovere. Insomma: basta non dover andare alla posta, luogo in cui sono racchiusi tutti i lobotomizzati d’Italia. Il servizio online funziona bene. Inoltre è comodo perché permette di pagare anche i bollettini postali da casa. Al nostro conto sono associati due bancomat e presto avremo anche le credit card.

  12. ufff, non mi ero accorta che il mio reader non aggiornava più i tuoi post!!
    allora, io ho iwbank da circa 4 mesi: mi trovo bene, anche se la prima volta che ho usato il bancomat si è smagnetizzato; devo riconoscere che la situazione si è risolta abbastanza presto perchè vivo a milano dove c’è la filiale, sennò…!!
    per il resto mi trovo bene, ora mandano anche il token (generatore di password), l’unica seccatura è che poi te lo devi sempre portare dietro e se lo dimentichi, addio operazioni on line.
    Baci Larvotto (non commento quasi mai, sono tua fan silenziosa)

Comments are closed.