Al voto si, al voto no…

Se penso a cosa fare ad aprile mi viene mal di testa.
Devo però ammettere che il discorso di Walter Veltroni a Spello è stato molto convincente.

Ho deciso di pubblicarne un momento, forse il più toccante, dove esalta il pubblico con il nuovo slogan “Si può fare!

Eccolo

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/rdkecMOT1ko" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

6 thoughts on “Al voto si, al voto no…”

  1. mitico! lol 🙂

    cmq, tornando seri, io ho deciso: non voterò. a parole veltroni non lo frega nessuno, ma i fatti parlano chiaro: x roma non ha fatto un tubo e quindi non farà un tubo nemmeno x l’italia. parla ora di meritocrazia ma in 8 anni qui a roma non se n’è mai precoccupato. intanto sua figlia – fresca fresca – fa l’aiutoregista in svariati film e gli altri si arrangino! bah!

  2. giuro che anche io ogni volta che sento quello slogan penso immediatamente proprio a quella scena 🙂

    (fidanzata di frankenstin): “ma che cosa stavate facendo?”
    (frankestin): “ehm, noi, sì, noi eravamo impegnati in una … discussione scientifica”
    (inga, con tono estasiato): “zì zì ne stafamo facendo proprio una stupeeenda….”

  3. Non so dove vivi perchè QUI a Roma di cose ne sono cambiate molte con Veltroni… non a caso è stato rieletto con uno stacco pazzesco su Alemanno beccandosi i voti anche dei Municipi storicamente “neri”, se non avesse fatto nulla perchè rieleggerlo a larghissima maggioranza pure da gente di destra?
    Dati alla mano, dal 2005 al 2007, a Roma il turismo grazie agli interventi pubblici è aumentato del 10%… tanti commercianti, me compreso, ringraziano di cuore e sperano che Veltroni possa fare per l’Italia quello che ha fatto per Roma.

  4. Concordo con Frank. Veltroni a Roma ha fatto grandi cose. Non solo quelle già citate, ma l’Atac, l’azienda dei trasporti per es. non è più un carrozzone in perdita, il suo parco autobus è rinnovato (bus con aria condizionata, più comodi e puliti), paline elettroniche, metro leggere, nuove metropolitane in costruzione, nuova metro A, nuova roma-lido ; per la cultura ci sono molte iniziative nuove che prima ci sognavamo; c’è una nuova fiera che fa concorrenza a quelle delle altre maggiori capitali; banalmente lo 060606, un call center di aiuto al cittadino comodissimo e molto altro.
    Ha risolto tutti i problemi? no, certo. Poteva fare di più? Certo, come sempre, ma preferisco vedere quel che ha fatto concretamente piuttosto che lamentarmi di quello che non ha fatto.
    Mi scoccia pure un po’ che si sia dovuto dimettere (anche perché pare si candiderà a sindaco cicciobello) per un’impresa disperata. Comunque speriamo, non si sa mai, che avvenga il miracolo e di non ritrovarci di nuovo il cavaliere mascarato (che già dà spettacoli indecorosi).

Comments are closed.