Un’ottima idea

Ieri ho avuto Amici a casa, una domenica all’insegna delle chiacchiere, dei baci e dei tortelli.
Mi fanno stare bene queste cose: niente di organizzato, nessun dress code, nessuna “maschera”, solo noi. Meravigliosamente noi.

E’ stata anche l’occasione per far vedere il mio microappartamento e, come si usa in questi casi, sfoderare la terribile frase “posso offrirvi qualcosa?”.

Si è optato per il tè*, ma la prossima volta cercherò di preparare qualcosa di più originale.
Una cosa tipo questa del video 😀

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/6KW5klMok7w" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

*grazie a ranokkio per la correzione 🙂

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

11 thoughts on “Un’ottima idea”

  1. ….secondo me il thè va benissimo….siceramente credo che il “genio” del fumogeno non sia rimasto soddisfatto della sua idea…
    p.s. mi capita di venire a reggio per lavoro abbastanza spesso, un caffè lo sai preparare? ..io porterei l’ammazzacaffè….
    ; ) , buona giornata, andrea.

  2. gli amici, i pomeriggi domenicali insieme, chiacchiere e risate…altro di meglio credo non ci sia!
    per ritornare ad una stanza piena di fumo..diciamo che ho provocato un effetto simile l anno scorso alla festa di mio nipote.non era quel tipo di fumo ma, quello delle candeline luminose che si mettono sulle torte per fare un effetto scenografico.il mio è stato un effetto scemo-grafico. ho posto sulla torta 3 candelotti e tutto sorridente gli ho accesi cantando insieme a 32 bambini(mortacc… loro quanto mi hanno fatto stressare ) e ad un folto gruppo di care mammine(non la smettevano di lamentarsi dei mariti) la canzoncina Tanti auguri etc etc…
    nel giro di 4 secondi la stanza si è riempita di un fumo densissimo che mi sembrava di essere dalle tue parti caro larvotto, tipo la mattina presto di un qualsiasi 5 novembre a reggio!
    bambini che tossivano da tutte le parti, le mamme scappavano da casa urlando, i bambini piangevano, mia cognata mi rincorreva con un coltello a serramanico! insomma, è vero che mi sono liberato delle 32 pesti e delle mammine insoddisfatte sessualmente(un gay lo capisce benissimo 😀 ) però purtroppo mi sa che tra qualche anno dovro pagare le parcelle dello psicologo di mio nipote..ha pianto per 3 settimane ogni volta che mi presentavo a casa di mio fratello! ora ha superato,pare, ma una sciabolata dietro al collo me l’aspetto sempre!:D
    che ci volete fare, sono Elisa di Rivombrosa, a me le torte le preparano i miei 234 pasticceri e le canzoncine vengono cantate da menestrelli professionisti.. e poi le candeline sulla torta? che cosa plebea!io attendo, fuori dalla mia terrazza , di ammirare i fuochi pirotecnici posti nei miei giardini!

  3. @commu: boh, di preciso non ho capito, ma ad essere siceri opreferisco la canna tradizionale 😀

    @andrea: non vorrei sconvolgerti, ma a casa mia la moka non c’è, io il caffè non lo bevo, arrivo al più timido orzo 😀
    Però conosco un bar che, a quanto dicono, prepara un caffè spettacolare. Dimmi qualcosa quando passi da reggio, se non sono al lavoro ti ci porto.
    Ciao

    @MATTHEW OWL: ma certo, per chi mi hai preso? I biscotti a casa mia non mancano mai:D

    @bellobello: io pistacchi cerco di non comprarli, ne sono ghiotto e non riesco a smettere di mangiarli :°(

    @tr3: esatto! formiamo il club dei microappartamentisti?

    @Enrico: i Bretzel? Ammappa, mi vuoi far lavorare 😀

    @Elisa: Quando è che mi inviti ad una delle tue feste di compleanno? Io amo i fuochi pirotecnici 😀

    @Ranokkio: 🙁 ho corretto

    @Paciu: tu sei arrivato subito dopo 😀

  4. ….non credo di poter portare il mio ammazzacaffè in un locale pubblico…. ; ) farò senza….. a presto!
    andrea.

Comments are closed.