Qualcuno ha dei minuti da prestarmi?

anniversario2008.jpg

Lo scorso fine settimana ero a Roma per “il nostro anniversario”, ed ancora mi sembra incredibile di essere riuscito ad avere lo spazio per farlo, ultimamente i sabati a casa sono rari come i bravi politici.
Ci siamo consumati i piedi girando per la città, abbiamo bevuto e bevuto mangiato tanto, abbiamo incontrato alcunibraviragazzi, abbiamo fatto qualche foto, abbiamo detto tante cazzate, abbiamo sognato, abbiamo visto misteriose dita puntate al cielo e ci siamo voluti bene.

anniversario2008_3.jpg

Molto presto tutte le foto.

anniversario2008_2.jpg

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/JwOqjK4g48A" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

Ne avevo bisogno, ultimamente il tempo è diventato molto prezioso, avrei mille cose che vorrei/dovrei fare, ma non riesco a trovare lo spazio per tutto.
Sto cercando di capire che cos’è che erode le mie giornate, così da provare a riorganizzare in maniera soddisfacente la mia vita.
Mi sveglio più stanco di quando sono andato a letto, vado al lavoro, annaspo, torno a casa, mangio (male), vado a dormire. Un incubo.
Oltre a tutto questo già desolante quadro oggi, come gradita ciliegia sulla torta, mi è toccato pure sorbirmi un corso di antinfortunistica, prima teoria e domani pratica su manichino.
La prima lezione è stata questa mattina, quattro ore in cui i miei bulbi oculari hanno rischiato più volte di cadere a terra, tanto strabuzzavo gli occhi nel mio arduo tentativo di tenerli aperti.
Tra grafici e tabelle un dottore, che aveva la stessa vivacità delle rane di Volta, ha cercato di trasmetterci l’importanza della tempestività in caso di emergenza. Ed infatti, appena ha annunciato i dieci minuti di pausa, ci siamo lanciati come un’orda barbara al saccheggio della macchinetta del caffè.
Tremo all’idea di quando dovrò provare sul manichino i massaggi cardiaci e la respirazione bocca a bocca.
La cosa divertente era che sembrava di essere a scuola.
Con i miei vicini di banco, tutti serissimi capi reparto, c’è stata una sorta di regressione all’infanzia, ed abbiamo iniziato a scambiarci bigliettini.
Ovviamente nella classe c’era anche l’immancabile secchiona.
Quando il dottore ha detto “bene, se non ci sono altre domande direi di chiudere qui”, noi eravamo già tutti con lo zaino in spalla e questa ha alzato la manina ed ha sfornato ben tre domande.
Nei dieci minuti successivi è stata odiata in maniera incredibile.
plin plon!
Si avvisano i gentili lettori che per riuscire a scrivere questo post, ho rinunciato ad Animal Crossing, quindi, segnatevi il mio codice amico e stasera venite ad aiutarmi, ci sono i fiori da innaffiare!

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

16 thoughts on “Qualcuno ha dei minuti da prestarmi?”

  1. larvy, sei troppo TROPPO…!!! io ti adoro, lo sai… mi fai svenire dal ridere! un bacino, spero di vederti presto. ah, senti, credo dovremmo festeggiarlo anche noi un nostro anniversario, che dici? a questo punto lo pretendo! 🙂 ciau
    (:-))

  2. PS. mi spiace tanto che stai attraversando un periodo buio della tua vita, ti auguro di trovare presto la serenità. bacino
    (:-))

  3. È stato bello intrufolarsi per un’oretta nel vostro anniversario! 🙂
    Sei sempre in gran forma (=sei l’unico a cui le strisce orizzontali non spandano)!
    Viva viva le falsografie!

  4. Kretinaaaa!!! te e la finta foto…. :))))
    anch’io ho bisogno di minuti anzi di ore!!! pero’ che fighi i miei capelli alla luce del sole …;)
    Ciao Danieleeeeeeeeeeeeeee

  5. quindi sei finito al “coming out” detto semplicemente “coming” al colosseo?,,,,il tizio della foto, ha una faccia conosciuta,ssta qui a roma?

  6. bhe direi che a questo punto lo pretendo anche io il mio anniversario..!! LO PRETENDO !! e questa volta non ce trippa per gatti..perchè con altri si e con me no, io non ne posso piu’ non ce la faccio piu’ a starti dietro, non so piu’ cosa fare come comportarmi..sta diventando una situazione insostenibile!! non so quanto riuscirò a resistere in questa nube di falsità e ipocrisia.. mi stai soffocando.. BASTA!! ti odio tra noi è FINITA!!

    ADDIO….amish

    he he …ciao belo!! sei sempre er mejo der mejo!!

  7. @Marco: Un bacino a te 🙂

    @Daniele: Sei un adorabilissimo adulatore 😀

    @Cippo: Scusa, ma tu sei la ragazza tedè? 😀

    @Keru: il tizio della foto saremmo io ed il mio amico Francesco? No, nessuno dei due è di Roma, però eravamo al Coming 🙂

    @Amish: Non puoi trattarmi così, e solo perché non ho voluto servire la spaccamaroni con la golfetta sottilesottilesottì. Io l’ho fatto per te, credo sia giusto, vista la tua giovane età, farti capire i pericoli del salumiere 😀

Comments are closed.