Sono come tu mi vuoi

Sabato a Bologna ci sarà il Gay Pride (e questo lo sappiamo già).
Mi sarebbe piaciuto organizzare qualcosa per fare gruppo, tipo tutti con le stesse magliette, perché credo che queste piccole cose rafforzino il concetto di gruppo e diano maggiore visibilità.
Però, a causa mancanza di tempo e, in buona dose, anche per la mia atavica disorganizzazione, non ho preparato nulla.

Fortunatamente ieri, durante una telefonata, un famoso sovversivo di Parma è venuto in mio soccorso con un’idea molto simpatica.

Visto che il nuovo e frizzante clima politico sta, per la gioia degli amanti del vintage, prepotentemente riportandoci agli anni 40, perché non adeguarci con qualcosa che, purtroppo, era in quegli anni il marchio degli omosessuali?

Armatevi quindi di forbicine (con la punta arrotondata) e ritagliate un bel triangolino rosa da attaccare sulla vostra maglietta.
Se pensate sia troppo difficile fatevi aiutare dalla vostra mamma.

L’altra possibilità è quella di mandarmi una mail.
Realizzerò, in maniera assolutamente gratuita, triangolini rosa a richiesta.
Tutti insieme faremo un figurone 🙂

UPDATE!!!

Ho tolto il contact form da questo post perché in molti, anziché lasciare un commento, utilizzavano quello.
Il problema è che, alcuni di quelli che hanno commentato, non hanno lasciato nessun contatto mail e nemmeno una web page. Diventa quindi difficile rispondere 😀

Facciamo l’appello come a scuola ok?
Chi viene con il triangolo già fatto, lasci un commento e, possibilmente un recapito mail valido (che non sarà mai e poi mai pubblicato).

Per chi invece non ha voglia/tempo di farlo, ma intende partecipare, basta che lo dica con me che glielo procuro io.

Per contatti utilizzate il bottone in alto che, casualmente, si chiama proprio “contact” (ma tu vedi il destino), ricordandosi però di segnare un indirizzo mail valido!!!

Tutto chiaro? 😀

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

13 thoughts on “Sono come tu mi vuoi”

  1. ….Sei STUPENDO..!!..GIURO!!
    ..vedo già TRIANGOLINI ROSA….DAPPERTUTTOOOO!!!!
    Se vuoi..mi faccio paracadutare in Piazza Maggiore..!!..come nella pubblicità della….
    ..MmMmM….si può dire..??

  2. IMHO, l’idea del triangolo – senza nulla togliere a ciò che rappresenta, ci mancherebbe – è un po’ troppo scontata e poco dissacrante.

    Proprio in relazione al nuovo e frizzante clima politico, una mia amica, per il Pride di Roma, aveva avuto l’idea di vestirsi/ci da piccoli Balilla, con tanto di braghe corte, camicia nera, fez in testa e similmoschetto… una cosa del genere:

    http://www.ilborghese.net/public/articoli/10/31/balilla.jpg

    Mi chiedo se non sarebbe forse più divertente e provocatorio 😉

    /giuda

  3. L’idea del triangolo è piu semplice da realizzare… E poi
    vestirsi da balilla certi potrebbero prenderlo come un omaggio 😉
    Larvottino sei miticoooo!!!

  4. il triangolo no…non l’avevo considerato…
    io a bologna non ci sarò…mancare a un pride spero non sia reato…anche perchè a quello di milano ci sono andato…

  5. Ma mi sa che io finisco nello spam!!!! Possibile? Se mai dovesse essere pubblicato questo sarebbe il terzo commento mio a questo post!

  6. ciao larvy, io contrariamente a quanto ti avevo detto tempo fa non potrò venire a bologna. mi dispiace un sacco, sai quanto ci tenevo a manifestare, quest’anno più che mai… dovrò accontentarmi del pride fatto a milano… ti abbraccio, protesta anche x me!!! un bacino
    (:-))

Comments are closed.