Ordine del giorno: l’iggene!

“Larvotto inizia tardi, spera di finire presto e deve pulire anche il water”.
Oggi pomeriggio, armato di guanti, spugne, vari inquinanti ambientali di diversa potenza, aspirapolvere ionizzante (che ancora non ho capito cosa cazzo fa), stracci, mocio ed una colonna sonora tutta a cassa dritta, ho dato il via – un poco di malavoglia – alle pulizie di casa in versione “olio di gomito”.
Ho lucidato i vetri, le porte, gli infissi, spolverato sopra i mobili, buttato robaccia, pulito cucina, pavimenti, piastrelle del bagno, box doccia, angoli, balcone, soprammobili e, come gran finale, anche il water.

Proprio durante questo edificante momento ha squillato il telefono di casa e, visto che il numero lo hanno al massimo 5 persone, ho subito pensato a qualcosa di serio.

“Pronto?”
Dall’altra parte mi risponde una ragazza con forte accento spagnolo e mi chiede “Buonasera, parlo con il Signor Gaetano Vattelapesca?”.
“No, ha sbagliato numero” rispondo con gentilezza.
A quel punto la ragazza attacca con tutta una serie di esagerate scuse e poi, come se niente fosse, se ne esce con “Senta, per farmi perdonare il disturbo, le faccio una proposta. Sono di “nonsobenequalecazzodibanca” e telefonavo al Signor Gaetano Vattelapesca per proporgli un piano finanziarzio eccezionale, se vuole le posso spiegar…”
A quel punto, senza tanti preamboli, è scattato un bel “ma vaffanculo!” con conseguente sbattimento in faccia di cornetta.

No dico, ma sono diabolici!
Il mio numero non compare sull’elenco e, se la telefonata fosse stata diretta a me, avrei potuto fare un gran casino pretendendo di sapere chi aveva passato i miei dati.
In questa maniera invece fanno le telefonate e, se qualcuno protesta, subito a precisare che hanno sbagliato numero.

Di solito sono preparato a questi irritanti attacchi, e se telefona un qualche rompicoglioni con proposte strane subito attacco una qualche sceneggiata che varia a seconda del caso.
Mi fingo pazzo, dico “le passo mio padre”, con la Cippo abbiamo simulato un litigio familiare, oppure inizio ad ansimare e faccio proposte oscene a chi telefona… invece oggi ho solo reagito con rabbia.
Ma adesso che ho imparato questa nuova tattica, se ci sarà una prossima volta, ho già pronto un piano di contrattacco veramente diabolico 😀

Ragazzi, lo so che questa foto non centra un cazzo, ma a me fa troppo ridere 😀

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

20 thoughts on “Ordine del giorno: l’iggene!”

  1. ehehehe era con quelli che vendono i tappeti che abbiamo sfoderato le nostre arti drammatiche…secondo me per un attimo hanno pensato di dover chiamare i carabinieri in mio soccorso…ancora mi scappa da ridere… 😉

  2. @Anelli: Ti tocca mio caro 😉

    @Fochina: si, anche io ci rido spesso “con chi sei al telefonooooo?? è il tuo amante vero?”, “ma no caro, calmati, posso spiegarti…” 😀

  3. larvottino il gioco dell’ebreo funziona sempre:

    “Buonasera, parlo con il Signor Gaetano Vattelapesca?”.
    “A che proposito?”
    “vorremmo proporre un’offerta straordinaria selezionata per pochi intimi…”
    “Non voglio delucidazioni ulteriori, grazie”

  4. a noi (numero riservato) è arrivata l’altro giorno una telefonata a nome di fastweb, quando ho chiesto al tipo “ma dove ha preso questo numero?” mi ha risposto “è su tutti gli elenchi!” e quando gli ho detto “guardi che non è vero” ha riattaccato in fretta e furia. ho spedito immediatamente un’email simpatica al servizio privacy di fastweb (l’esordio era “Ai sensi del D.L. 196/03” ecc.ecc.). mi hanno risposto il giorno dopo, scusandosi e informandomi che il tizio che mi ha chiamato in pratica “millantava” (!) di rappresentare fastweb e di aver comunque cancellato dai loro elenchi tutti i dati che mi potessero riguardare. ero già pronto a far intervenire il garante della privacy: di solito funziona molto meglio andare direttamente alla fonte che prendersela col malcapitato di turno del call-center

  5. DRIIIIN

    Kiki (K): Pronto?
    Rossella 190 (R): Buonasera, parlo con Phedereeka Puntocom?
    (K): Sì, sono io, mi dica…
    (R): Volevo proporle la nuova straordinaria offerta Vodafone che farà sicuramente al caso suo. Può abbandonare il suo canone con Telecom e passare a Vodafone Casa, potrà accedere a internet tramite una pratica chiavetta usb (bla bla bla)…
    (K): Tesoro, hai finito?
    (R): Sì, ha qualche domanda da pormi?
    (K): Allora, senti, io a casa ho un router wi-fi, ho collegato 3 pc fissi, 2 in wireless, la quarta presa di rete è collegata ad un telefono VoIP dal quale faccio tutte le chiamate verso i fissi gratis e pago un’inezia quelle verso i mobili. Ho collegato l’iPhone, la Wii e un paio di altri dispositivi che non mi sovvengono. Ma ora dimmi, cara, con la tua cazzo di chiavetta posso fare queste cose?
    (R): Mi dispiace, arrivederci…

  6. @Falcon: ho in mente di peggio 😉

    @Ranokkio: e quel marcato accento spagnolo? Che talento 🙂

    @Findarto: Mmmm… mi hai dato un’idea 😉

    @Gattopesce: Hai fatto bene, almeno non fargliele passare tutte lisce.
    Anche io lo avrei fatto, ma come argomentavo? Lei avrebbe risposto “io ho sbagliato numero” e la discussione sichiudeva lì 🙁

    @Kikka: Ti ho già detto che ti amo alla follia vero? 😀

  7. hahahaha… spettacolare.. sei malvagio..io lo conosco bene quel mondo.. io i coglioni li rompevo porta a porta però..cazzo mi stavano anche per mettere le mani addosso…ihihih però alla faccia.. io di soldi ne portavo a casa piu di loro..

  8. @ gattopesce : già immagino sia cosi’.. ho sentito lamentarsi tutti i generi di persona, però a me non mi hanno MAI CHIAMATO !!! 🙂 meglio cosi’..lo so che adesso sono tutti invidiosi di me..!!

  9. tesoro, giacchè ho notato che hai finito presto e hai tanta, ma davvero tanta voglia.. passia pulire ance da me? Infinitamente grazie! 😉

  10. hanno fatto lo stesso anche con me, ma ho subito reagito.

    lei “scusi cerco il signor tizio e caio”
    io “…”
    lei “pronto? cerco il signor tizio e caio”
    io “mi scusi… purtroppo è morto la settimana scorsa”
    lei “… oddio…”
    click

    sono diabolico

  11. La prossima volta:

    “Buonasera, parlo con il Signor Gaetano Vattelapesca”
    “si, sono io”.
    “…”

    Divertiti 🙂

Comments are closed.