Have thoughts to share?

Write your response

14 thoughts on “Maledetti siano i preservativi!”

  1. mi viene l’orticaria sentire il papa che inveisce contro l’aborto, le leggi staminali, i rapporti prematrimoniali, le contraccezioni contro malattie sessualmente trasmissibili e un’infinità di altre cose. e detesto ancora di più sentirlo esprimere giudizi di tipo etico per quanto riguarda affari politici che non gli competono. sembra di stare nel medioevo.

  2. Non pensavo fossi così scontato..
    Il Papa è a capo di una comunità, e come tale dà delle direttive etiche e morali alla sua comunità. Tu evidentemente non ne fai parte, nè ne farai mai (a meno che non ti prenda un tumore o una crisi depressiva forte e che ti converta in maniera convinta e quasi fanatica, ne ho visti tanti di questo tipo), quindi non vedo perchè il parlarne. Un uomo di 80 anni che è a capo di una struttura così fortemente strutturata sulle tradizioni non vedo cosa potrebbe dire di diverso…le ironie sono del tutto fuori luogo. Poi..un pò di rispetto verso una figura che è stata importante, almeno se non per noi, per i nostri avi, e alla nostra cultura in generale.

    Un altro paio di maniche è dire invece che i telegiornali italiani ci assillano come non mai su quest’argomento (un tg contiene fisso un servizio sul Papa, uno sul calcio e uno su un omicidio), quando invece dovrebbero leccare di meno e far capire alla gente cosa vuol dire laicità dello Stato, che è rispetto reciproco, in modo da rendere gli animi meno esasperati, anche in questo contesto.
    Ma esasperazione mi sembra sia diventata la parola chiave degli ultimi mesi, no?

  3. @Simo: nella seconda parte del commento ti sei ripreso…nella prima scusami ma lo scontato sei tu…(niente di personale ovviamente)…

  4. Ad ognuno il suo ruolo, il Papa fa il Papa, che ti aspetti? Poi che gliene frega agli omosessuali quello che dice il Papa? E’ un cane che si morde la coda.

  5. Mi rivolgo a Simo.
    1) Ratzinger sarà anche un capo di una comunità che dà direttive etiche e morali, però, fino a prova contraria, è stato accusato nel 2001 di aver coperto dei preti pedofili. Quindi, se mi permetti, non ha nessuna autorità etica o morale da insegnare a chicchessia. L’ha accusato, guarda un po’, un tribunale del Texas (non certo uno stato progressista), per via di una lettera firmata da Ratzinger e dall’arcivescovo Bertone. In questa lettera si parlava esplicitamente del “Crimen Sollicitationis”, procedimento in cui la chiesa cattolica si prende la responsabilità dei crimini compiuti al suo interno e successivamente li copre. L’accusa poi è caduta per via dell’immunità che Ratzinger ha guadagnato diventando capo di Stato.
    2) Se uno ha ottant’anni e una certa linea di pensiero non può essere criticato anche con l’ironia? Quindi non si può neanche scherzare, che so, su Andreotti. La questione è molto semplice: Ratzinger tuona quasi ogni giorno contro tutto quello che vuole ma in Italia non c’è nessuna possibilità di replicare. Fammi sapere in quale telegiornale si riporta una notizia del genere con l’adeguato contraddittorio. Un blog può essere un modo di esprimere un’opinione, che tale rimane, a meno che la rete non diventi la Pravda e così magari sei anche contento.
    3) Rispetto per una figura importante? Ratzinger è il papa meno popolare degli ultimi 50 anni. Anche Mussolini è stato una figura importante, sia per l’Italia contemporanea che per i nostri avi e per la nostra cultura. Non credo però che meriti rispetto per il semplice motivo che c’è stato. Lo si giudica e si prendono le dovute e necessarie distanze. In italia ci sono anche un sacco di cattolici non praticanti, agnostici, atei e appartenenti ad altre religioni. Che beneficio culturale, etico o morale ricavano da questa “figura importante”? Che cosa c’entra un ortodosso (che per cultura disprezza l’autorità religiosa cattolica) con la figura del papa? Tu cianci tanto di “laicità” ma il tuo discorso sprizza asservimento e verità cadute da cielo da ogni riga.
    E poi, se vuoi giocare a fare il piccolo conservatore, almeno fallo bene!

  6. Simo, agli omosessuali frega e sempre fregherà di quel che dice il papa, finché quel che dice il papa non consentirà agli omosessuali di vivere in santa pace. Qui non si parla solo di cose che riguardano la sfera personale e privata e lo sappiamo bene.

    Io son così pigro che non andrei a mordere nessuna coda se qualcuno non venisse indebitamente e puntualmente a morder la mia.

    Comunque la tag “Siamo tutti figli di Ogino-Knaus” è favolosa!

  7. Non credo sia solo un problema di omosessualità. Poi vabbé siamo maggiorenni, abbiam (qualcuno) un minimo di cervello, e ci tuteliamo. Il problema, grosso, è quando questi messaggi vengono accettati ed accolti in Africa, o in comunità meno sviluppate della nostra, e dove la chiesa ha ancora una forte influenza, anche per le opere (essenziali) che compie. Ecco, lì è il problema e l’irresponsabilità di continuare con questa posizione folle contro i preservativi ed i contraccettivi, perché poi si crea davvero un problema di sovrapopolazione e di diffusione di ogni tipo di malattia.
    Poi che la chiesa sia contro le unioni gay, amen. Chissenefrega, ha ragione Simo: è il Papa, e la Chiesa, che volete che dica? Ma quando si parla davvero si questioni letteralmente di vita e di morte, beh allora c’è un problema in questo caso

  8. @zonasedna: secondo me fa le sue belle selezioni 😉

    @felipegonzales: dici sia così semplice?

    @joshuavox: oddio, è orribile 🙁

    @P.aolo: un modello titan media insomma 🙂

    @simo: non ho capito se vuoi provocare oppure se parli convinto di quello che dici.
    Con il preservativo si salvano vite umane, con la preghiera no. punto

    @DG: E con un curriculum del genere dovrebbe solo stare zitto.

    @Andrew: La tag piace molto anche a me 😀

    @Jack: Esatto, milioni di morti ma chi se ne frega, l’importante è non far piangere geù bambino. Che pena

  9. Non mi fate parlare di certi argomenti che mi imbelvisco.
    Almeno quello di prima aveva cominciato a scusarsi per quello commesso centinaia di anni prima! Certo, non potrò mai dimenticare quanto potente ha fatto diventare l’Opus Dei e ancora meno che sia salito sul balcone alzando il braccio a Pinochet mentre sterminavano chiunque gli stesse sui cogl..ni, (per non parlare dei soldi dati dal banco vaticano ai golpisti di destra del centro america con la complicità esplicitata recentemente degli USA, vedi caso Calvi!) e che tutta la stampa mondiale sia stata sciaguratamente con lui sempre e comunque.
    Ma questo bastardo che ammazza per interesse personale farà la fine di tutti gli altri gerarchi/colonnelli/generali/etc.
    La storia non ne avrà pietà.

Comments are closed.