Madri snaturate!

Ieri al supermercato ho visto una madre con la sua bambina.
Ad occhio direi 50 anni, elegantissima nel suo tailleur, belle gambe esaltate dai tacchi, lunghi capelli neri ricci e folti, che mi hanno fatto subito pensare a Cher.
Si muoveva con molta calma, esaminava attentamente i prodotti che metteva nel carrello, non parlava ed ignorava quasi completamente sua figlia che, rumorosissima, la seguiva nella spesa.

La figlia continuava a mangiare patatine, saltava da una parte all’altra, urlava di continuo perché voleva che la mamma le comprasse le peggio schifezze.
La madre annuiva, leggeva gli ingredienti, e poi metteva nel carrello.
Da notare che la cosa più “sana” scelta dalla bimba (ed approvata dalla mamma) erano le barrette di cioccolato al latte.

Per questo piccolo mostro goloso la mamma aveva scelto un look adatto ad esaltarne le rotondità.
Lei, così attenta alla moda, aveva selezionato per la bimba un paio di leggings rosse, una felpa con cappuccio rossa ed un bel paio di ballerine rosse.

Cazzo, sembrava il gabibbo!

Ma dove sono finite le mamme che amavano le loro figlie e che facevano tutto il possibile per farle diventare delle piccole principessine?

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

18 thoughts on “Madri snaturate!”

  1. Ho deciso che domani mi vestirò anche io da Gabibbo, tanto sono sufficientemente imbruttito, ho passato il pomeriggio sul divano a leggere un saggio storico e pensando al fatto che la mia vita sociale sia praticamente inesistente. Purtroppo mi è scomodo venire a lanciare con veemenza i corn flakes nel carrello dalle tue parti ma vedrò di fare un reportaga.

  2. Che poi non mi vengano poi a dire che un bambino ha bisogno di una mamma e di un papa’ per crescere!!!! Ha solo bisogno di amore, di una amore genitoriale, e non tutte le mamme e i papa’ evidentemente ne sono capaci.

  3. tralasciando che trovo completamente fuori luogo un tailluer per fare la spesa al supermercato….

    la bimba vestita da gabibbo: questa mamma non è snaturata, è solo una coattona di prima specie!! diciamo che sono una decina d’anni che le mamme ormai non sono più quelle di una volta. Certo pure i pizzi e i merletti ai colli delle figliuole facevano schifo, ma almeno c’era contegno! oggi basta vomitare addosso alla propria figlia qualche vestitino firmato x essere delle brave mamme! tant’è che la pupa in questione era pure rumorosa e avida di dolciumi! che orrore! se l’avessi vista io avrei consigliato alla mamma di legarla al carrello, imbavagliarla e non farla mangiare per 2 settimane!
    adoro le punizioni vecchio stampo!

  4. Seguendo il ragionamento di Kikka che tipo si futuro sogna la madre taierata per la sua ciccetta rossa?
    Non oso!
    La mia non poteva mettere bocca su cosa farmi indossare.
    Ero drammaticamente serio nel vestire, e volevo solo vestiti scuri e camicie bianche anche da piccolo.
    E guarda ora, chi l’avrebbe mai pensato!?!? anche io sono cresciuto puttana, sfacciato e volgare! *_*
    FGT

  5. @simone: qualcosa del genere…

    @ranokkio: ma la smetti? oppure devo venire fino a torino? 🙂

    @freakQ:si dai, facciamo una colletta per le gabimbe d’italia 🙂

    @fr@nco: e certo. però di questi piccoli particolari alla chiesa & co non gliene frega niente, l’importante è fare tutto come c’è scritto nelle sacre scritture 🙂

    @claudioRM: Quando ero piccolo, tanti anni fa, nella mia classe c’era solo un bambino obeso, vittima dei soliti sfottò impietosi, adesso la media dei bambini obesi è altissima.
    Io, se fossi un genitore, mi preoccuperei di questo, invece “il genitore moderno” porta tranquillamente il figlio a mangiare chili di hamburger, gli fa mangiare solo cibi precotti, di quelli che si preparano in 5 minuti, e guarda il figlio o la figlia che lievita in maniera impressionante.

    @bellobello: e pure i genitori però 🙂

    @Kikka: Ma cara, cosa dici? Ricordo ancora la sera che ci siamo incontrati, il tuo incedere deciso, con la nony al fianco che, per arrivare dalla macchina al locale ha acceso il navigatore del suo iPhone.
    Ricordo gli sguardi carichi di desiderio di tutti gli uomini che ti vedevano venire verso di me.
    Ti sei avvicinata, io ero a bocca aperta, anche un poco imbarazzato da tanta fighitudine, mi hai squadtrato dalla testa ai piedi, hai sollevato il sopracciglio destro e poi mi hai detto “ao’, ma che ‘ssei tè il larvotto?”.
    A quel punto io sono svenuto dall’emozione e non ricordo più niente 😀

    @FGT: la madre per la figlia non sogna niente, è questo il punto, la sua preoccupazione è come fare per sembrare ancora figa nonostante gli anni che passano.
    E poi, ci tengo a dirlo, anche io sono una puttana sfacciata e volgare… e quanto mi piace questa cosa lo so solo io 🙂

  6. Amore sai che io non sono snaturata in quel senso …ma in altri sì 😉

    ma quanto bello sei nel tuo banner??????

  7. C’è una signora che porta tutti i giorni, pranzo e cena, la sua piccolina da Mc Donald’s. Ti lascio immaginare cosa sta diventando quella bambina.

  8. E’ tutta una questione di rivalità, si sa che le madri in fondo in fondo odiano le loro piccole figliastre … e finalmente una madre che non ha problemi a mostrarlo 🙂
    un bacio

  9. quelle madri hanno fatto figli froci… mia madre mi vestiva bene… cercava di nutrirmi con criterio… mi educava… ed ecco il risultato…
    adesso le vestono male, le fanno diventare ciccione e le tengono ore davanti alla Tv trash… forse sperano che rimangano etero

Comments are closed.