E dire che mi aveva quasi convinto.

Quando oggi si è iniziato a parlare di saldi, subito tutti hanno sfoderato una serie di marchi che, solo a nominarli si diventa trendy.
Però, tra i tanti Gucci, Prada e tamarrissimi Cavalli, c’è stato anche chi, coraggiosamente, ha detto “anche all’iper ci sono i saldi!”.
A quel punto il gelo è sceso nella stanza, Jacqueline Kennedy si è rivoltata nella bara e a Valentino Garavani è cascato il lifting.
Una ragazza l’ha guardata con aria schifata e poi ha detto “I saldi all’iper? Ma è una cosa tristissima! Piuttosto vado in giro in mutande!”.
E’ stata così convincente che mi sono ritrovato ad annuire.
I grandi stilisti creano opere d’arte in stoffa che noi possiamo, pagandole profumatamente, indossare; una sorta di costosissima seconda pelle che ci distingue dagli altri”.
Cazzo, ha ragione, ha stramaledettamente ragione!
Anche io ho sentito crescere in me il desiderio di emergere indossando un capo esclusivo.

Peccato che tutta questa smania di tendenza sia durata così poco… è improvvisamente finita poche ore dopo quando, mentre facevo la spesa all’iper, mi sono trovato di fronte un favoloso maglione rigato a soli 9 euro!

Non c’è niente da fare, io sono proprio malvestito dentro…

A questo punto come non riproporre* una favolosa Anna Marchesini?

Che poi, diciamo la verità, comprare griffe in saldo è da sfigati.
Vuoi fare lo stiloso supervip che veste very cool?
E allora, caro il mio finto stiloso supervip che veste very cool, l’abitino compralo a prezzo pieno, altrimenti sei quello che veste sempre con vestiti vecchi di un anno.

Come diceva non mi ricordo chi “la moda non va seguita, va dettata!”.
🙂

*l’avevo già pubblicata qui

15 risposte a “E dire che mi aveva quasi convinto.”

  1. Ai la Marchesini… quanto mi garba! A Firenze una volta la vidi al teatro, non capì una mazza ma mi piacque lo stesso…

    Per quanto riguarda i saldi hai fatto bene col maglione dell’iper, i saldi sono per fare veri affaroni non per spendere tutto lo stipendio in un’unica camicia (per quanto sia importante il marchio che la firma).

  2. Seconda pelle? Distingue dagli altri? Tristezza. Viva Iper, Oviesse (anche prima del restyling che l’ha resa leggermente più fighetta) e mercatini vari. Lo shopping d’abbigliamento per me equivale a una seduta dal dentista: una tortura da rimandare alle occasioni strettamente necessarie.

  3. sono pienamente d’accordo,sai che adoro girare x mercatini alla caccia del capo carino meno costoso…ma ieri ho speso un capitale in “veri affari” 😉
    c’e’ chi potrebbe dire la stessa cosa di tutti quei giochini elettronici (telefoni,computer,wii,ds,psp3,etc..etc…) che altra gente si compra…tesoro,le passioni sono passioni…e se vedi un fantastico maglione/cappottino che ti sta bene e ti piace da impazzire non te lo puoi far scappare 🙂

  4. @Dani: io amo la Marchesini e purtroppo dal vivo non l’ho mai vista 🙁

    @Disorder: io non proprio dal dentista, ma diciamo che non la vivo simpaticamente nemmeno io.
    La confusione, i camerini prova dove si entra con chili di roba per ottimizzare i tempi, in certi negozi i commessi che ti intontiscono cercando di convincerti che il capo che hai provato ti sta una favola… in questi momenti rimpiango quando mia mamma sceglieve i vestiti per me 🙂

    @tr3: 😛

    @FreakQ: pure io mi sa…

    @Luke: sai qual’è il mio problema, che io indosso tutto alla stessa maniera… lo indosso male.
    l’unica classe che ho avuto è stata quando andavo a scuola 🙂

    @fochina: scusa, non è che mi togli il ditino dalla piaga? 🙂
    hai ragione, io un pacco di soldi per una maglietta non li spenderei mai, ma se parliamo di computer… o di cene al ristorante… o di puttanate elettroniche…

  5. MANNNOOOooohhh!!
    Larv8, non è vero! Tu hai il LOOK mamy!! ..ce l’hai!
    Se non TI ho mai “criticato”.. Sei Xfetto così!! SSSLURRRP!
    -ps: FOCHINA Sei il massimo!-
    Bene; che dire?

    ……………………………….

    ……………..YSL……………..

    ……………………………….

  6. Te l’appoggio in pieno (se potessi!) :-D! Assolutamente d’accordo, è inutile fare i fighi con le robe di marca in saldi. Con i vari Cavalli, Armani e DocceGabbani ehem dolce e gabbani, ci si deve vestire tutto l’anno. Per quel che mi riguarda, i saldi all’iper sono una figata e grazie della news…domani ci faccio un saltino!! 😀 Baci

  7. Larvotto: :)))))
    Luke : non posso competere con te pero’… 😉
    ti diro la verita’…sono talmente scollegata che il maglione/cappotto non so neanche di chi sia,so solo che costava quanto la rata mensile del mio mutuo,ma non poteva non venire a casa con me… 🙂
    tanti baci!

  8. ..FOCHINA!! ..: “RESPECT!!”

    ..e poi lo sanno tutti che le mie sono solo ‘provocazioni’.
    ..ognuno spende come e quanto vuole; però pensando al mio lavoro, quotidianamente “SPENNO” fior di clienti..
    Ma quanto escon contenti..!!
    …….LK

  9. ..e comunque i saldi sono una gran bufala; ne “il Diavolo veste Prada” c’è giusto un eloquente monologo della MIRANDA che spiega tutto questo Mondo seducente della Moda e affini.
    Ma quanto si stà bene ai tropici..solo col costume, infra e una bandana; lavarsi nell’oceano e non preoccuparsi dell’opacizzante..!! ODDIO..!! ODDIOR..!! Bacini………LK

  10. Mmmmm….ma è un prodotto x la zona T! ..del viso! Toglie l’effetto ‘lucido’ della pelle. L’ideale x chi resta 8 ore sotto 500 faretti alogeni ogni giorno! Sciaaaooo..!! LK

  11. Mi verrebbero da scrivere alcune paginate ma mi astengo. (E ti aspetto al mio corso! 🙂
    Comunque: porto volentieri e solo cose di anni fa e pure di outlet e/o (s)vendite private in show room e ne vado fiero. Se sei in gamba, scegli cose di anni prima che sembrano di anni dopo. E’ questa l’abilità.

    S.Oddiocosamimetto

I commenti sono chiusi