Quando il calcio detta moda

Ecco un altro imbarazzante momento anni 70, dove si voleva lanciare una moda ispirata alle squadre di calcio.
Certo che, con una presentazione come questa, hanno bruciato qualsiasi possibilità di successo.
Da notare la delicata passerella, con movimenti convulsi, sguardi ammiccanti e mani svolazzanti. Il tutto accompagnato da una musica flautosa (o meglio, flautolenta), e da una voce narrante stile terzo reich che regala al tutto un’atmosfera davvero inquietante.

Bisogna inoltre sottolineare il fatto che tutti i modelli erano stati drogati prima della sfilata… un allucinogeno con quei vestiti era d’obbligo.

ps
Il mio preferito è il “barbacciua” che esce al minuto 1:16 😀

Attenzione!
Se qualcuno che conosce il tedesco mi aiuta, ci monto i sottotitoli 😀

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

11 thoughts on “Quando il calcio detta moda”

  1. mammamia, certo che i tedeschi non scherzano 🙂 cmq si tratta di una trasmissione chiamata “sportschau”, che non fa altro che parlare al 90% di calcio. e quello nel video dovevano essere proposte per le squadre di calcio tedesche di un tizio che dipinge…i muri delle case…

  2. Non so perche`, ho l’impressione che in Germania il trash fosse piu` trash che qua (anche nei telefilm tedeschi mi hanno sempre dato questa sensazione…).

    Comunque meno male che e` passata :-/

  3. Carissimo Larvotten. 😀 Si tratta di una bojata di proporzioni epiche, in buona sostanza il commentatore ( che sospetto fortemente essere il Paciugen in incognito … lo riconosco per via dell’accento renano-bavarese in tipico stile himmleriano 😀 ) sta descrivendo la passarella culattonica commentando i modelli pret-a-porter disegnati per le varie squadre soffermandosi sui colori. (Quasi) a proposito ma a quando un bel video divertente dei tuoi della serie ‘Larvotto & Friends’ ? 😀

  4. Io trovo fantastico il modo in cui esce il modello(?) che inizia intorno a 0.53. Solo tu puoi scovare ‘ste cose 🙂
    Alessio

Comments are closed.