Quando si dice “essere convincenti”

Al supermercato c’era questa bimba capricciosa che non la smetteva di rompere i coglioni, voleva a tutti costi togliersi i pantaloni.
Inizialmente la mamma cercava di dissuaderla con fare gentile, poi, visto gli scarsi risultati, ha iniziato a strattonarla alzando la voce.
Non l’avesse mai fatto.
La piccola ha incrociato le braccia, ha guardato seria la mamma e poi gli ha detto “Non lo dovevi fare, io sono molto arrabbiata con te!”.
Poi si è seduta a terra ed ha detto “io da qui non mi muovo più!”.
La situazione è diventata rovente: c’era la mamma che alzava la voce e la bimba che piangeva continuando ad urlare che lei non si sarebbe più mossa da lì.

A quel punto, proprio come nelle scene risolutive dei film, è arrivato il papà e, molto più sbrigativamente, vista la situazione difficile ha deciso di passare al piano B.

E’ stato molto divertente vedere la faccia della bimba che, mentre il papà si avvicinava minaccioso, iniziava a sbiancare nel rendersi conto di aver abbondantemente superato il limite.
Arrivato di fronte all’ammutolita figlia, senza dire nessuna parola, l’ha sollevata di peso per un braccio e poi gli ha assestato una patacca a mano pari sul culo.
La bambina a quel punto ha concluso la scena in una maniera spettacolare: ha guardato seria il papà e poi, senza lasciare trasparire nessuna emozione ha detto “va bene, mi hai convinta”.
Poi si è alzata ed in silenzio se n’è andata.
Favolosa lei 🙂

Mi ha ricordato tanto la scena di un film con Monica Vitti ed Alberto Sordi 🙂

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

5 thoughts on “Quando si dice “essere convincenti””

  1. Ma i bei tempi in cui i bambini appena nati venivano buttati giù dalla rupe di Arpea (dalle tue parti va benissimo la Pietra di Bismantova) per vedere se erano forti e non rompevano i coglioni? Certo, qualcuno sopravviveva, ma il grosso del lavoro era fatto.

    :mrgreen:

    ZS

  2. il fatto che esistano ancora dei genitori capaci di tirare un sonoro sculaccione ai figli, quando se lo meritano, mi conforta un pochino – guardandomi attorno pensavo si fossero estinti

Comments are closed.