Contest-iamoci

Torno, spero per l’ultima volta, sulla questione Luca Mercatanti con relativo contest.
Dopo aver ammesso l’irregolarità della gara, ha deciso di dimostrare che il contest NON era truffaldino, ha deciso di rimettere il premio in gara e mi ha chiesto un aiuto.
Bene, ho deciso di accettare.
Di seguito il commento che ho lasciato sul suo blog. Fatemi sapere cosa ne pensate ok? 🙂

Uh, quanta roba.
Luca, raccolgo l’invito e ti confesso una cosa, stavo preparando un contest cazzaro, con tanto di video, dove ti avrei barbaramente preso per il culo 😀
Ora, se le carte vengono rimescolate così, butto la bozza del post nel cestino (e casomai il contest cazzaro lo ripropongo più avanti togliendo la parte che ti metteva in croce) e salvo solamente la parte dell’estrazione che, volutamente, avevo fatto serissima ed assolutamente non contestabile.

Facciamo così, io te la propongo (anticipo subito che è più complicata da spiegare che da fare) e se va bene alla maggioranza te la cedo a gratis.

Ecco il regolamento dell’ex “Larvott-contest of the universe” 😀

Dopo aver controllato che tutti i blog abbiano rispettato tutti i requisiti richiesti, si stila una prima lista in rigoroso ordine di apparizione. Al blogger che ha commento per primo verrà assegnato il numero uno, al secondo il due, etc.
Preparata questa prima lista si apre la pagina del famigerato sito random e, utilizzando il numero dei partecipanti, si genera una lista di numeri casuali non ripetuti e si associano alla lista dei blogger.

Esempio: i blogger in gara sono 69 ed in ordine di commento sono Pippo, Pluto, Clarabella, etc…
Quindi Pippo sarà il numero 1, Pluto sarà il numero 2, Clarabella il numero 3 e via così.
Fatto questo, si va alla pagina dei random e si chiede di mescolare una serie di numeri, in questo caso dall’1 al 69.
Ipotizziamo che il risultato (dal primo all’ultimo) sarà 15, 59, 37, etc…
A questo punto si associa questa lista a quella dei blogger, ed otterremo il seguente risultato:
Pippo = 15
Pluto = 59
Clarabella = 37
etc…

Una volta assegnati i numeri, si rende pubblica la lista e si passa all’ultima parte, quella che decreterà il vincitore, senza se e senza ma. Solo una botta di culo.

Si decide che il vincitore sarà legato alle estrazioni del lotto del giorno (e si battezza il giorno) e che la ruota scelta sarà quella di, ad esempio, Bari*.

ED ORA IL VINCITORE
(ci siamo quasi, spero che fino ad ora la spiegazione sia stata chiara)

A questo punto supponiamo che nel giorno prescelto, i primi due numeri della ruota di Bari siano 63 e 15.
Di questi numeri utilizzeremo solo le unità, ottenendo il nostro numero vincitore che sarà, in questo caso, il numero 35.
Nel caso che i numeri in gara siano inferiori al numero ottenuto, si sottrarrà a questo numero il totale dei partecipanti, tante volte fino ad ottenere un numero valido.

Esempio: numero ottenuto 84, partecipanti 69 (84 – 69 = 15), numero vincente 15

Ovviamente, nel caso i partecipanti fossero superiori a 100, si utilizzerebbe anche il terzo numero e la procedura sarebbe la stessa.

Esempio: Primi tre numeri della ruota scelta 79, 84, 23. Numero ottenuto 943
Partecipanti totali 134
[934 – 134 – 134 – 134 – 134 – 134 – 134 = 130]

Numero vincente 130

Attenzione:
Ovviamente le unità andranno scritte 01, 02, 03 etc.. e quindi, in caso i primi numeri estratti fossero 10 e 21, si otterrebbe 01.

Nel caso i primi due numeri diano come risultato zer0 (esempio, primi estratti 10 e 80),
il numero ottenuto non sarà valido e si passerà ai primi due numeri della ruota successiva, in questo caso Cagliari

Tutto chiaro?
Mi sembra che questa soluzione tolga ogni dubbio sull’estrazione giusto?

Attendo commenti.
🙂

ps
*Nella pagina del lotto le città sono riportate con quest’ordine, si può ovviamente decidere che la ruota scelta sia un’altra, però è importante scrivere “il nostro ordine di città” di modo che sia chiaro da subito quale sia la città successiva in caso di estrazione 00.

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

10 thoughts on “Contest-iamoci”

  1. Miiiiiii Yooooomo!!
    Sei più complicato dei miei prof di matematica, fisica & filosofia, ai tempi del liceo, messi tutti insieme…

    prendendo sole le unità.. of course 🙂

  2. Probabilmente sei stato un po’ troppo elementare. Io avrei minimo chiesto di fare la radice cubica delle unità uscite, elevate alla supercazzola con lo scappellamento a destra nei giorni pari e a sinistra in quelli dispari. Scappellamento doppio se anno bisestile, chiaro.

  3. Ma non è troppo contorta la parte finale dell’estrazione? E soprattutto, non mi sembra corretto che se si ottiene un nr maggiore dei partecipanti, si sottrae il numero dei partecipanti: in questo modo si favorisce chi ha un numero basso, no?

Comments are closed.