Aiutiamo tutti Maurizio!

Chi è Maurizio dite voi?
Maurizio è un mio amico che, con un mms è riuscito a farmi uscire di testa 🙁

Mi ha mandato un messaggio con scritto “Max, questa canzone mi piace un sacco ma non so chi la canta. Ne ho registrato un pezzetto, ascolta e poi dimmi se la conosci“.

In allegato c’era un file audio disastroso.
L’ho ascoltata 20 volte ma niente. Inizialmente mi sembravano i Muse, ma non ho trovato nessuna corrispondenza.

C’è qualche orecchio magico che mi aiuta?

Come ricompensa, ovviamente, una notte con Maurizio 😀

Aiutiamo tutti Louise Veronica Ciccone!

Schermata 2009-11-29 a 19.46.52

No Beh, ammetto che per certe cose facebook mi fa spataccare dal ridere. Quando ho visto la scritta “aiuta Louise Veronica Ciccone ad ambientarsi su facebook” stavo per cadere dalla sedia a forza di ridere.

Che dite, mandiamo tutti una mail alla signora?

Anzi, visto che va tanto di moda, la iscriviamo pure a farmville… ce la vedo bene a coltivare pannocchie 😀

Google Wave?

Ok, nel caso ci sia qualcuno interessato, ho 16 inviti Google Wave.
Io praticamente non lo sto usando, lo trovo complesso e noioso, non ho capito come seguire bene le notifiche e, personalmente, preferisco la posta elettronica.

Ecco.

Vita e girovita

conigli

Mi ero giurato di smettere di bloggare nel momento in cui avrei pensato “cazzo, DEVO pubblicare qualcosa!”.
Ecco, sono almeno tre giorni che mi ripeto “DEVO aggiornare il blog” e poi, regolarmente, mi ritrovo a fare altro.
La vita “reale” in questo periodo sta avendo il sopravvento ed internet è incredibilmente l’ultimo dei miei pensieri.
L’unico contatto virtuale ce l’ho grazie al cellulare che mi permette di pubblicare qualche minchiata su facebook, e quasi sempre mentre sono sul cesso a meditare, oppure nelle pause di smaronamento tra un impegno ed un’altro.

Tra il cercare di fare bene il lavoro ufficiale, il cercare di fare bene il lavoro “extra”, il cercare di accettare che gli amici non sono per sempre, il cercare di ricominciare a suonare, il cercare di di capire quanto sono cambiato, il cercare di smettere di mangiarmi le unghie, il cercare di spiegarmi come mai tutti questi social network riescano a dividere le persone rilegandole dietro ad una tastiera, il cercare di non incazzarmi per ogni cosa, il cercare le mezze stagioni, il cercare di smettere di cercare, ecco, in tutto questo cercare quello che ho trovato è solo una vita piena, in cui ogni momento in cui poter chiudere gli occhi e non pensare a niente diventa sempre più raro.

Niente di incredibile quindi, sono solo impegnato a vivere.

ps
Ok, avete vinto, toglierò la formichina che gira sullo schermo.
Domani però 🙂