Have thoughts to share?

Write your response

14 thoughts on “Misteri delle carte da gioco”

  1. Per 2 assi ci sono, ho capito…mi manca il terzo… ma stasera mi applico!!!! il primo è la sesta carta dall’inizio del mazzo e l’ultimo è la 42esima carta, per cui sono pari e suddividendo i mazzi ricadono nel mazzetto dei pari, cioè le carte coperte… e deve essere una cosa simile anche per l’asso centrale….. 🙄

  2. è semplicissimo e matematicissimo. e se eseguito correttamente non può risultare diversamente.
    perfino la posizione dell’asso di picche come ultima carta scartata, è chiaramente voluta e calcolata.
    ho perfino scritto la soluzione, ma poi mi sono reso conto che non sarebbe carino pubblicarvi tutti i dettagli, e me la sono salvata altrove, chi la volesse la potrà ricevere via mail. in cambio di lauto compenso e marchiatura a caldo.

  3. Svelato l’arcano 🙂
    …ogni volta che tagli a casaccio uno dei mazzetti, sposti su quello accanto le carte: ciò significa che, quando poi vai ad impilare, le due parti che hai diviso vengono sovrapposte.
    La loro somma è sempre pari alle 15 carte che compongono il mazzetto originario e l’asso finisce inevitabilmente sopra.
    Il fatto che i mazzetti vengano tagliati a caso è pura scena, poiché di fatto vengono ricomposti sempre con esattamente 15 carte.
    …ametto però che è un bell’inganno come trucco 😉

    Un bacio, stellina
    …tuo ammiratore e lettore affezionato 😉

  4. non si svelano i magici segreti!!!
    c’è gente che vive su queste cose. povero silvan.
    comunque è chiaro che è preordinato anche sia il 4° asso l’ultima carta scartata.

    1. In realtà no, devi fare in modo che il 4° asso sia nella giusta posizione per farlo uscire al momento opportuno… comunque non si svelano i segreti, che cazzo.

Comments are closed.