Per dirla in due parole

C’è qualcosa che mi sfugge.
Come mai sono così irritabile ultimamente?
Cos’è che mi rende così poco simpatico, che ruba tutto il mio tempo, che mi fa svegliare già stanco e che mi fa venire voglia di bere il sangue all’80% delle persone che incontro?
La frase più simpatica che ho detto oggi era pericolosamente simile a questa:

La simpatica frase

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

10 thoughts on “Per dirla in due parole”

  1. fasi alterne. Periodi. In alcuni sei il buon samritano, in altri vorresti essere pagato pe rogni più piccola stronzata che fai per qualcun altro, ma non lo fai perchè esulerebbe dal tuo “clichè”. La mia soluzione (quella che funziona con me) è stata quella di accettare il mio carattere: fa un po’ schifo ma apiccoli passi provo a cambiarlo senza stravolgere quello che sono. Riconoscendo a me stesso piccoli meriti per le cose belle che faccio. Per quelle brutte, cerco di fare lo stesso: le riconosco e cerco col tempo di evitarle. Discorsetto da psicologo da 2 soldi, ma certe volte l’ autosuggesitone funziona

Comments are closed.