Per la Vita: una merdata di proporzioni bibliche!

Ma voi l’avete sentito “L’inno alla vita” cantato da un gruppo di politici italiani?
Il progetto si chiamava “Onorevole dia il LA” e credo sia una delle cose più fastidiose che io abbia mai sentito.
Fa talmente schifo che, al confronto, Wilma de Angelis che canta Bad Romance è favolosa.
Tra gli indimenticabili ed intonatissimi interpreti spiccano Gianni Alemanno, Daniela Santanché, Renato Schifani, Clemente Mastella, Sandro Bondi, Ignazio La Russa, e tutta un’altra serie di personaggi non meglio identificati.

Era nata a sostegno di “Progetto Gemma – Adozione prenatale a distanza“, un gruppo che eviterò di descrivere, basta guardare la loro pagina per capire ogni cosa (pagina che non vi linko nemmeno perché non se lo meritano). E’ un sito costruito con Front Page e l’hanno fatto così male che non è stato nemmeno titolato. Una presentazione chiarissima insomma.

Voto finale: E’ orènda!

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

9 thoughts on “Per la Vita: una merdata di proporzioni bibliche!”

  1. L’unica domanda che mi rimane è come tu faccia a reperire queste perle.
    Per il resto, solo certezze: fa cagare, un po’ tutto in generale!
    La userò anch’io.

  2. Secondo me, è il solito giochino di parole pecoreccio: “Onorevole dia il la, onorevole Santanché, la dia là”…
    Coerente con un paese di baldracche di ambo i sessi, dedite a leccare davanti o di dietro a seconda del sesso e delle preferenze del beneficiario.
    Non si riesce neanche a cominciare una critica costruttiva. Larussa, quello che comanda i nostri militari che sparano sui bambini per divertimento, sarebbe a favore della VITA? BAH!

Comments are closed.