I soprannomi

Nella mia vita ho accumulato una lista di soprannomi davvero lunga, ed ovviamente non considerando quelli a mia insaputa.
L’ultimo è arrivato ieri e temo che me lo porterò addosso per un po’ di tempo.

Ero al lavoro e stavo preparando un ordine, mi chiama al telefono una collega e mi dice di andare subito in reparto perché c’era un cliente che aveva bisogno di me.
La scena è stata questa:
Arrivo in reparto pensando ci fosse un qualche problema e mi vedo questo ragazzo, un cliente abituale, che mi stava aspettando e, dopo aver farfugliato qualcosa che non ho ben capito, mi sorride, mi mette in mano un pacchettino con tanto di fiocco, mi dice ciao e poi si allontana.
Le colleghe sembravano delle galline che si buttano sul mangime e subito, curiose come delle scimmie, hanno voluto che lo aprissi.
Attaccato al pacchetto c’era un bigliettino con il nome ed il numero di telefono del ragazzo e dentro c’era un profumo “corteccia” dell’Erbolario.

Allora, il profumo non è proprio il mio genere, il gesto mi ha imbarazzato un casino, non me lo aspettavo, però mi ha fatto piacere e, particolare più tragico, da quel momento il mio nome è diventato “er corteccia”.

Già lo odio :/

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

28 thoughts on “I soprannomi”

  1. Dovresti essere fiero di un soprannome come “corteccia”!

    Anche perche’ sotto la corteccia c’e’ sempre un bel tronco….

  2. mitico! e’ bellissimo Massi, cazzo ti lamenti? io, nonostante poi pianga sulla bilancia, godo quando i clienti ci arrivano in studio con chesso’ cioccolatini, torte e altro, siine orgoglioso e smettila! 🙂

    1. ma Cippooooooooo, logico che ti fa piacere, e con i cioccolatini (escluso quelli della nestlè ovviamente) ci avrebbe preso di più che con la corteccia 🙂

  3. ah dimenticavo…ho un campioncino di corteccia, adesso lo sento che se mi piace te lo rubo io! sempre che tu non l’abbia gia’ riciclato come regalo 😉

  4. Occhio che nella “corteccia” potrebbe annidarsi il temutissimo culo di zibetto essenziale. 😎 Controlla contro ogni evenienza ..

    Ma non ho capito una cosa .. sto qui che ti ha portato un profumo tutto impacchettato e improfumato con dentro anche nome cognome, numero di scarpe e telefono … ma era un cliente particolarmente contento per gli affettati oppure era un tuo spasimante frocio… ❓ Adesso poi sarei curioso di sapere la reazione del tuo fidanzato ufficiale.. uah ah ah 😯

  5. Occhio che nella “corteccia” potrebbe annidarsi la temutissima essenza di culo di zibetto. 😎 Controlla contro ogni evenienza .. 😆

    Ma non ho capito una cosa .. sto qui che ti ha portato un profumo tutto impacchettato e improfumato con dentro anche nome cognome, numero di scarpe e telefono … ma era un cliente particolarmente contento per gli affettati oppure era un tuo spasimante frocio… ❓ Adesso poi sarei curioso di sapere la reazione del tuo fidanzato ufficiale.. uah ah ah 😯

    1. Oh Isacco, direi che è abbastanza chiaro 🙂
      Però non darò molte speranze al baldo giovinotto.

      Il mio ragazzo ha preso la cosa con la simpatia e la verve che lo contraddistingue: ha lanciato il profumo fuori dalla finestra e poi ha preso in ostaggio la mia collezione di cd di Raffaella Carrà ed ha minacciato di distruggerla se non la smetto di fare la puttana con i clienti 😀

  6. Meraviglioso! A parte la possibilità che ci sia il culetto dello zibetto ovviamente.
    Adesso se mai mi capitasse una roba simile (mai successo) mi verrà sicuramente in mente questo post e gli riderò in faccia chiunque sia 😆

  7. Non è che è pure un tuo lettore?!
    Io mi metto nei suoi panni.. Sarà stato ore a casa a pensare “vado? Non vado? Ci rimarrà di merda? E d’ora in poi come faccio a tornare lì dove il Larvotto lavora? Come reagirà? Cosa faccio quando gliel’ho dato? Scappo a gambe levate? Mi allontano alla chetichella? Me ne vado con passo vigoroso? Attendo un terremoto che mi risucchi nel pavimento? O aspetto che lo apra lì difronte a me?”

    Tanto di cappello per il coraggio e, in senso buono, la faccia tosta.
    Che caruccio, lui..

    Perchè a me non succedono mai ste cose?! 😯
    Provo una forte invidia.. 😳 😳

  8. In effetti POTO ha ragione !

    Pensiamoci bene.. ora ti si apre uno scenario estremamente imbarazzante … anzi imbarazzante per ambedue.

    Infatti avevi detto che questo “cortecciatore” e’ pure un cliente abituale.. ! Come farai adesso a servirgli la mortadella e la bresaola .. sapendo che in realta codesto cliente/spasimante nutre una morbosa attrazione per il tuo deretano ? Mentre dal suo punto di vista .. si sentira’ respinto nei suoi sentimenti culattonici .. quindi delle due l’una….. o ti possiedera’ analmente oppure cambiera’ supermercato per non vederti piu’ ! E’ un bel dilemma… che storia ! 😯

  9. Mi sto letteralmente scompisciando dalle risate: quella del “cortecciatore” è geniale!!!! 😀

    PS: io avevo soprannominato un mio ex-collega “er puzzola” (prova a indovinare perché 😉 ), per cui ritieniti fortunato del trattamento dei tuoi colleghi… 😛

  10. A me son stati regalati, da due persone differenti, sia il bagnoschiuma sia il dopobarba “corteccia”!

    Sarò “corteccia²”?

  11. No però Larv8 non mi piace che lo prendi per il culo così sul blog, dai!!! Questo avrà fatto settimane di training autogeno per riuscire a portarti di persona il dono e tu me lo tratti così? Spera che non conosca il blog, sennò sei un senza cuore, caro il mio Corteccia! 🙂

  12. ma povero zibetto.. perchè rompergli letteralmente il culo.. cmq gesto molto tenero. per quanto riguarda la corteccia.. di certo nno sarà la prima cosa che ha visto tra i banconi per poi prenderla.. l’avrà annusato e gli sarà sicuramente piaciuta… dai dai 😀 quindi sei fidanzato? lol.. d’ora in poi il salame solo a fette!

Comments are closed.