7 risposte a “La professionalità prima di tutto”

  1. Io di solito riempio i quadretti in modo alternato del mio foglio di appunti. faccio un bel pavimento di piastrelle.
    oppure disegno casette.

  2. io ho una cosa utilissima che mi ha passato anni fa un collega: si chiama il bingo delle cazzate – + un foglio in cui ci sono diverse parole e man mano che vengono pronunciate tu le segni (e fai punti) al termine della riunione si calcolano i punti guadagnati. è un vero spasso !!

  3. “ciao” ripetuto in questo modo ricorda tanto “Il mattino ha l’oro in bocca.” di Shining, quindi direi che e’ meglio non trovarsi a trascorerre la stagione invernale in un mega albergo isolato dalla neve col tuo collega…. Il tuo foglio nasconde invece degli evidenti progetti leonardeschi (in alto a destra e in mezzo in alto, sopra quel grumo di cerchi), segni di attivita’ creativa repressa, di solito basta anche una breve attivita’ onanistica per cancellarne ogni traccia…

I commenti sono chiusi