Come cuocere il riso (for dummies)

Visto che mi hanno scritto* per sapere come ho preparato il riso e quali sono i relativi tempi di cottura, ho pensato di farci un post a parte.

La ricetta che uso è quella che mi ha insegnato Cippo quando abitavamo insieme e devo dire che non ha mai sbagliato.

Allora, prima di tutto bisogna rispettare queste proporzioni: per la cottura di 100grammi di riso utilizzate 150grammi di acqua.
Io uso un bicchiere da grappino. Due bicchieri colmi di riso sono la dose perfetta per una persona e quindi metto in pentola tre bicchieri colmi di acqua per ogni porzione.

Questa è la semplicissima procedura:
Mettete l’acqua in un pentolino con coperchio, appena inizia a bollire abbassate al minimo la fiamma, buttate il riso, coprite e poi lasciate sul fuoco per 11 minuti. Dopo di che spegnete il fuoco e senza MAI-MAI-MAAAAAI aprire il coperchio (nè prima e nè dopo) lasciate riposare per altri 15 minuti.
Fatto.
Il riso non si attacca ed è pronto per essere usato come vi pare.

Facile vero? 🙂

ps
Qul nero che si vede nelle foto di prima sono i semi di papavero con cui ho spolverato il riso prima di metterlo in tavola.

*Ovviamente me la sto solo tirando un casino, dei miei tempi di cottura non frega un cazzo a nessuno, ma faceva troppo televisivo dire “hanno chiamato in molti da casa…” 😀

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

13 thoughts on “Come cuocere il riso (for dummies)”

      1. Vediamo se l’ho capita io, che invece lo sono: dici le dosi in peso (100 grammi di acqua, 150 grammi di riso) ma poi le misuri in volume (due bicchieri, tre bicchieri) e ovviamente l’equivalenza vale solo se l’acqua e il riso hanno lo stesso peso specifico, cosa falsa. Un ingegnere non l’avrebbe mai fatto, ergo, non sei ingegnere.

        Comunque io l’ho misurato a bicchieri e funziona 😉

  1. Mancherebbe per questo tipo di cottura la fase iniziale in cui si dovrebbe lavare il riso sotto acqua fredda rimestandolo, ma non ricordo per quanto tempo.

  2. Io metto una tazza di riso thai e due tazze di acqua in un coccio di terracotta e metto a microonde per 10-15 minuti (fino a completo assorbimento dell’acqua). Funziona.

  3. Ma scusate … vedo che qui si e’ riunito un consesso di esperti chef nella cottura del riso e dei suoi derivati .. allora, visto che siete dei luminari in materia vi propongo le seguenti 2 domande :

    (1) Che cavolo sarebbe il riso Thai ? E’ un riso speciale tipo quello che cuoce subito .. io in genere per fare prima uso rapido quello che cuoce in 5 minuti e non devo fare niente ne’ lavaggi, ne rimestaggi etc…

    (2) Che differenza c’e’ nella cottura e/o nel sapore tra il riso “veloce” e quello normale ? ( a parte il tempo ) Io peraltro in genere l’acqua la metto come capita della serie “a occhio” e non mi azzardo mai a coprire la pentola senno traborda fuori l’ira di dio ..

    Attendo pareri illuminati ed illuminanti …

    1. Il riso Thai e’ piu’ allungato di quello Itl, ma non appuntito come il Basmati, e molto piu’ economico (qui te lo danno 5kg circa 4€), oh non e’ male. In Norvegia i risi itl te li mettono a 4€ al mezzo kg e non si trova ovunque: quindi per me il riso itl solo in Itl.
      Ma per chi vive in Itl, c’e’ veramente bisogno del riso Thai?! Oppure tutto questo esotismo e’ originato dall’ennesima sindrome premestruale? (Lo dico anche perche’ con un risotto pavese allo zafferano, una volta ci ho pure trovato casa in affitto). Per quanto riguarda la “pentola chiusa col coperchio” anche se la cosa mi desta sospetti, credo sia fattibile. Se questi episodi di pentole assolutamente chiuse si dovessero ripetere piu’ spesso, affidarsi al coinquilino cinese e farsi prestare la risiera (loro se la portano direttamente dalla Cina, ma credo che ora le vendano anche) e’ elettrica, sta attaccata per 15minuti e poi si stacca a riposare per 10minuti e invece di stare dietro al riso, si potrebbe stare dietro a qualcos’altro :P…
      Il riso “3 minuti” e’ ottimo per anonime pause pranzo e colazioni postume, con due noci di burro e una spolverata di parmigiano, ti salva da tutte le sbronze e nausee mattutine di varia natura.

      1. Grazie molte per le info. Mi chiedevo se qualcuno ha mai provato a cucinare quegli spaghetti semitrasparenti di riso, che sono molto sottili… hanno gli stessi tempi di cottura del riso normale ? Un bel piatto di spaghetti di riso al pomodoro oppure aglio e olio e peperoncino ? 😎

Comments are closed.