Il telefono del mio amico Lapazza

Io ho un amico (un super amico) che ha un sacco di pregi, ma la caratteristica che più mi piace è il suo essere adorabilmente pazza.
Ad esempio, se qualcuno di voi si trovasse in uno scompartimento pieno di tifosi urlanti e scatenati, avrebbe il coraggio di alzarsi di scatto e gridare “adesso basta fare confusione!”? Io no di sicuro! Mentre invece lui lo ha fatto, perché aveva un po’ di mal di testa e le urla gli davano fastidio. E comunque i tifosi urlanti si sono messi a sedere.

Ed ancora, qualcuno di voi tiene la scopa vicino al letto per battere il soffitto quando il vicino inizia a tossire?
Lui sì, ed ha il soffitto pieno di bozzi.

Qualsiasi cosa faccia, alla fine noi commentiamo le sue avventure sempre nella stessa maniera “ma tu sei completamente pazzaaaaaaaaaaaa!”, al punto che lapazza è diventato il suo soprannome.

Ora, premesso che la canzone più recente che ha sul suo iPod è del 1912 e che a lui la tecnologia non interessa…provate a guardare il suo cellulare e ditemi, non sembra anche a voi il cellulare di una pazza?

ps
Ci ha detto che tanto lui riesce a scrivere tutto ugualmente e, per dimostrarcelo, ha velocemente digitato “figa pelosa” 😀

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

11 thoughts on “Il telefono del mio amico Lapazza”

  1. No, lo confesso, non ho nessun amico che avrebbe il coraggio di fare quello che fa LAPAZZA. E anche io non sarei mai all’altezza di tanta trasgressione. Ma una curiosità c’è..che musica ascolta veramente? tre titolli? ehehhehe

  2. Ho guardato 5 volte la foto per capire cosa avesse di strano (oltre al fatto che NON è un telefonino con forno microonde e cyclette incluso) poi ho colto.

    LACIECAAAAAA 🙄 🙄

  3. Beh chapeau. Ha un cellulare più antico e usato di quello che avevo io quando ti venni a trovare la prima volta. E lo ammetto: da allora l’ho cambiato, non funzionava più.

  4. Ma è un grande! Massima stima per lui e per il suo cellulare che ancora funziona!
    E sopratutto in bocca al lupo per il suo lavoro!

Comments are closed.