Uno ci prova a non incazzarsi…

Uno vorrebbe iniziare con tranquillità, poi non gli suona la sveglia.
Provare a stare calmo, poi, con un enorme boato, gli esplode un vetro in mano.
(Ma avete presente come esplodono i vetri delle bancarelle refrigerate? Si sbriciolano ed il pezzo più grande è meno di 5 millimetri)
Ci prova a sorridere sempre, poi gli rifilano dei soldi falsi.
Si sforza di fare il simpatico, poi gli sputano negli occhi mentre parlano.
Prova a rilassarsi su facebook, e si trova Giovanardi suggerito come amico.
(servono altri commenti?)
Decide, nonostante tutto, che nulla altererà lo spirito zen della giornata, e piove.
Ma non piove in un giorno qualunque, no, troppo facile, piove esattamente 24 ore dopo aver fatto lavare la macchina.

A questo punto sapete che succede? Succede che l’occhio destro inizia ad avere un tic strano e la testa ha come degli scatti irregolari, i pugni si chiudono, si scoprono i denti in una sorta di ghigno e, come colonna sonora, iniziano a piovere una serie di frasi dai contenuti molto violenti. Ma molto. Molto molto.

3 risposte a “Uno ci prova a non incazzarsi…”

  1. direi che con la sua ultima uscita che il tizio ha fatto sulla pubblicità Ikea, ora non potrai avere dubbi se dargli o meno l’amicizia su facebook.
    così poi potrai insultarlo sulla sua bacheca.
    robi da matt!

I commenti sono chiusi