King and Queer (e molte altre cose)

Il questo fine settimana sono successe un sacco di cose, ed avrei così tanta roba da raccontare che, come minimo, ci vorrebbero 10 post.

Il problema è che non ho tempo.

Per dire, oggi non sono nemmeno riuscito a fare la cacca, e adesso, anziché stare sul cesso, me ne resto a chiappe strette davanti al computer per godermi un poco di internet, in assoluto il mio tranquillante preferito.

Partiamo dal colpo che mi hanno fatto prendere quelli di Aruba con il loro incendio. Ho temuto di perdere quasi 8 anni di blog, mica cotiche. Comunque, il web italiano era crollato, tutti in panico e sulla loro home page nemmeno una cazzo di spiegazione, ed alla fine nemmeno una cazzutissima mail con uno sputazzo di scuse. Beh, grazie, me ne ricorderò al prossimo rinnovo di dominio.

Sabato sera sono andato a Milano. Ho fatto ritorno, dopo 6000 anni, al Glitter per assistere ad una esibizione molto particolare. Ora, non scenderò nei dettagli perché  ha innescato una discussione dalla quale non sono ancora uscito, dico solo che mi sono seriamente emozionato e che quella sfigata di Kate Moss ha i giorni contati 😀

Ho cambiato telefono. Quella merdata dual sim che avevo comprato pochi mesi fa mi ha lasciato a piedi. Dopo una serie di bestemmie di rito, ho acquistato un Galaxy Next s5570. Beh, per adesso devo ritenermi soddisfatto dell’acquisto, android è stata una piacevole scoperta. E se devo trovarci un difetto, beh, la durata della batteria. Cazzo, ciuccia più di… più di… beh, ad esempio più di me.

Il principe si è sposato.

Oh, a me di quel matrimonio non me ne fregava un cazzo e non ho visto niente, però quando ho cercato alcune foto dell’evento, ho trovato questa:

Ditemi che è vera ed io lo amerò per sempre.

Tra le cose minori poi hanno beatificato Giovanni Paolo II ed hanno ucciso (pare) Bin Laden.

La cosa più divertente a proposito di questi eventi l’ho trovata su facebook nella bacheca di Davide:

E’ morto Bin Laden.
La notizia eclissa il matrimonio di William,
che aveva preceduto la beatificazione di Wojtyla,
che oscurò la festa del 1º maggio,
che cadde di domenica,
che al mercato mio padre comprò.
(Andrea G.)

Ci sarebbero poi tante altre cose, ad esempio l’incredibile botta di culo che ho avuto, che eviterò di dire perché potrebbe trasformarsi in una botta NEL culo. A suo tempo ne parlerò.

Concludo con una considerazione: ho deciso che non sopporto la stagione calda e voglio freddo, tanto freddo.
E non lo dico per me.
Vi spiego.
Oggi è venuto in negozio a fare spesa un ragazzo bello. Molto bello.
Viene spesso.
E’ gentile, un bel sorriso, mani grandi, occhi neri, bella voce, alto, insomma, uno di quelli che li guardi e la giornata diventa a colori.
Dico subito che è assolutamente etero ed è pure fidanzato con una discreta gnocca. Il mio quindi è solamente un giudizio estetico.
Comunque, oggi il ganzo in questione è venuto a fare spesa in pantaloncini corti.
La visione delle sue gambette affette da merlite ha stecchito tutti i miei ormoni in meno di un secondo.

Inverno, subito!

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

15 thoughts on “King and Queer (e molte altre cose)”

  1. Io se entro al supermercato con i pantaloncini (ma per il resto vestito completamente) sta sicuro che mi prendo lo squarauz per i 15gg a seguire e torcicollo da fisioterapista a 50Euro al colpo per minimo 3 volte.
    C’avete (c’hanno?!) sta mania dell’aria condizionata a pallettone che se entri da fuori dove ci sono 40gradi io ci rimango secco.
    Quindi, se è tempo di spesa, per me è sempre inverno che poi il gelo mi sale su per le gambe…

    Ma vabbeh, io mica sono etero, ne fidanzato con una discreta gnocca ne un ragazzo bello. Molto bello. 😎 😎

    E se quello è William… io sono Henry! Anzi no, sono la Pippa..

  2. Hai dimenticato il vero evento di questi giorni, altro che casa reale e bin laden: dopo una gravidanza di 27 mesi (giorno più giorno meno), lo scorso 30 Aprile Mariah Carey ha finalmente sgravato i suoi gemelli: tra qualche ora pare rivelerà i nomi…Tremiamo!

  3. Io conosco uno, strafigo, con due gambe da sogno bagnato: però non le fa mai vedere perché dice che si vergogna di avere le cosce come Romeo Benetti, il disgraziato!

  4. No, Massimo, il Galaxy Next NO!!! Ha un display che è una ciofeca… 🙁
    Avrei suggerito l’Optimus One: stesso prezzo e performance nettamente superiori. Vabbè, facciamo che ci prendi la mano e fra un mesetto fai un saltino della quaglia al livello superiore… 😆

Comments are closed.