Il sistema operativo Windows 7 è una cagata pazzesca!

Adesso, con parole semplici, spiegatemi perché qualcuno dovrebbe “consapevolmente” decidere di utilizzare un sistema operativo come windows.

Un amico ha acquistato un netbook con preinstallato Windows 7 starter e mi ha chiesto se potevo smanettarci un attimo per sistemargli la connessione via chiavetta e poco altro.

Come piccolo anticipo, vi informo che con quel sistema operativo NON è nemmeno possibile cambiare l’immagine desktop. Per farlo bisogna installare un programma a parte (praticissimo eh?) che da vari forum pare non funzionare nemmeno, oppure, ovviamente, acquistare la versione completa.
Ora, la domanda è questa “è davvero indispensabile avere una immagine personalizzata come sfondo scrivania? Non si potrebbe tenere quel triste azzurrino con il simbolo windows nel mezzo?” la risposta ovviamente è “no che non si può, quello sfondo fa cagare e io ci voglio mettere quello che mi pare!”.

Quisquilie? Certo! Però inaccettabili.

Passiamo ora a tutto il resto, rigorosamente in ordine sparso:

– Accendi un computer appena acquistato e già la scrivania è piena di icone che rimandano a link di merda, tra cui ebay, giochi del cazzo, suggerimenti di installazione con pacchetti già datati da riaggiornare appena installati.
– Ci sono sopra quarantasettemila tipi di antivirus che continuano a sparare finestre con minacciose scritte tipo “IL VOSTRO COMPUTER E’ IN PERICOLO”. Rassicurante vero?
– Prima di iniziare ho dovuto installare tutti gli aggiornamenti e ci ha messo ore, porca puttana, ci ha messo ORE per scaricare una macinata di minchiate ed altrettanto per installarle.
– Ed il Media Player? Una cosa così tetra e poco utilizzabile che fa quasi paura.
– E come non parlare delle finestre pop-up, che si aprono continuamente chiedendo autorizzazioni per programmi segnalati come “dannosi per il computer”, programmi che la stessa Microsoft chiede di installare?
– E poi è lento, lento da morire nel fare qualsiasi cosa, una roba che ho finito le bestemmie dalle tante che ho tirato.
Non ricomincerei ad utilizzare un computer con quel sistema operativo nemmeno se me lo regalassero.

Facciamo un veloce confronto?
No, tranquilli, non voglio sfoderare il solito Osx che, i puristi della Microsoft, liquidano in genere con frasi insulse tipo “ma sono costosissimi” oppure il solito leitmotiv “per il mac non ci sono programmi”, quando, personalmente, l’unico programma che utilizzavo su pc che non ho trovato per mac è il VanBasco Karaoke.
Anche se la frase più bella resta “su quel sistema operativo non ci puoi fare nulla, è un sistema chiuso!”,  come se la maggior parte delle persone avessero voglia e capacità di stare a modificare codici e stringhe di programmazione. Parliamone… la maggior parte delle persone sa a malapena come inviare una mail, figuriamoci riprogrammare un sistema operativo.
Insomma, mettiamo da parte la Apple e passiamo ad un confronto più illuminante.

Mentre il netbook del mio collega sta ancora continuando a scaricare i suoi aggiornamenti, ho acceso il mio Asus EEE pc 900 vecchio di 3 anni, su cui avevo installato una vecchia versione di Ubuntu, e l’ho aggiornata passando alla versione 11.04. Insomma, in meno di un’ora ho trasformato il vecchio Asus in una scheggia, performante in tutte le applicazioni nonostante le limitazioni tecniche.


Ubuntu è un sistema operativo gratuito, Windows 7 costa 129,00 euro, Osx Lion costa 23,99 euro.
Altro da aggiungere?

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

21 thoughts on “Il sistema operativo Windows 7 è una cagata pazzesca!”

  1. mmmhhh sono d’accordo con te solo a metà pur essendo un utilizzatore di apple. Secondo me quando la gente dice “non ci sono programmi” non intende in vendita :)) e poi è vero che sono più costosi rispetto ai pc soprattutto se si pensa all’uso che se ne fa (come dici tu, la maggior parte della gente sa giusto inviare una mail). E anche il prezzo di Lion… costa così poco per chi ha un mac relativamente recente altrimenti te lo scordi :)) Resto comunque fedele alla mela morsicata 😛

    1. Sì, è vero, molti programmi sono FREE e questo è un bene.
      Ma anche quelli di Ubuntu lo sono, programmi di tutti i tipi.

      Quello che volevo dire è questo: se usi il computer per cose professionali. la cosa migliore è un MAC, i programmi costano tanto come quelli per Windows.
      Ma se lo usi per navigare o poco più, allora un OpenSource è meglio. Molto meglio.

      Perché pagare per un sistema operativo di merda? 🙂

  2. riassumendo, il tuo amico ha comprato un pc di merda, pieno di merda installata da un OEM, e la colpa è di microsoft, si, ha senso.

    ah, prova a installare osx su quell’eeepc 900, vediamo se anche solo boota.

    1. Mi dici che senso ha questo commento?
      Le ore non ci sono volute per togliere tutta la merda installata da ACER (OEM), ma per fare *solamente* gli aggiornamenti di windows 7.

      Io non critico chi vuole comprarsi un computer perché costa poco, critico il fatto che windows sia un sistema operativo di merda.

      Insomma, la domanda è questa “perché bisognerebbe preferire windows a OSX?”, prova a rispondermi esaltandone le qualità.

      E poi, logicamente, sul mio EEEpc900 non posso installare OSX, ma men che meno windows 7, infatti ho installato Ubuntu.
      🙂

      1. e quindi? è colpa di microsoft se l’OEM fa girare pc con installazioni di Seven risalenti a due anni fa?

        sui motivi per cui preferire un OS a un altro non c’è da discutere, sono questioni veniali.

        besides, sentire gente che si lamenta dell’UAC non ha prezzo, come se su OSX non usaste la pass di admin per installare programmi.

        1. Allora, prima di tutto “mettere la password” non è la stessa cosa di cliccare “sì” alla frase STAI PER INSTALLARE UN PROGRAMMA POTENZIALMENTE DANNOSO PER IL COMPUTER, e poi, non divagare e rispondi alla domanda, perché bisognerebbe preferire windows a OSX? 😀

  3. A Larvo’, ma che stai a di’. Me ricadi su ‘sta diatriba Mac e PC. Hai finito gli argomenti estivi? Potevi racconta’ de quella canzone che m’ha rubato l’Anguillara che era na storia più interessante. Poi se alla gente piace fa’ 10 ore de aggiornamenti per gira’ Winzozz in sicurezza a te che cazzo te ne frega, eh?!

    1. Vista. In effetti la lista dei motivi per i quali preferire win è spassosissima 😀
      Ci sono cose per le quali Microsoft andrebbe elogiata, e sono tante, ma il sistema operativo no, quello proprio no 🙂

  4. Mah, io non entro nei dettagli della questione, però posso dirti la mia esperienza (felice) con Windows 7 Ultimate, in poco più di un anno di utilizzo. Lo uso come VPN server per collegarmi dal lavoro e scaricare sul disco di rete casalingo le cose che ho al lavoro. Lo uso come media server per il Roku, così posso guardare in tv e ovunque mi trovi in casa, i filmati che ho sul disco di rete di cui sopra. Lo uso come DVR (digital video recorder) con la scheda tv, per registrarmi i miei programmi preferiti e riguardarli quando mi pare. Lo uso come server web domestico, dove sperimentare le mie diavolerie in PHP e condividere gli album fotografici con quelli a cui do accesso (si, ho un IP statico), altro che Facebook. Lo uso come piattaforma per sviluppare applicazioni per Windows Mobile (che è gratis, mentre la piattaforma Apple per scrivere le app costa 5 dollari). Dici che può bastare? 🙂 Poi, lungi da me farti cambiare idea, ci mancherebbe, però ti dico solo che con un po’ d’inventiva, Windows 7 sono riuscito a spremerlo per bene. Ah dimenticavo, ho anche impostato il mio “server” per spegnersi ogni notte alle 10 e riaccendersi la mattina alle 6, per risparmiare corrente.

  5. Credo che l’utente medio compri il computer perche serve ai propri figli a scuola, senza sapere assolutamente nulla di sistemi operativi e compagnia bella. L’utente avanzato anche volendo scegliere il sistema operativo non può perché lo trova già preinstallato. Allora decide che è una noia mortale formattare e installare un altro sistema operativo e poi dato che ha la licenza per W7…
    Computers senza sistemi operativi preinstallati sono difficili da trovare, oppure uno deve essere così bravo da comprarsi i singoli componenti ed assemblarseli da solo. È vero molti programmi professionali o ad uso di professionisti vengono scritti solo ed esclusivamente per windows; ora non sto a fare un elenco ma credimi è così. Ho acquistato il mio portatile lo scorso anno e ho sbattuto violentemente la testa contro W7; stavo per buttarlo giù dalla finestra, non è una battuta! Ho provato ubuntu e se non fosse che ho avuto alcuni problemi con il riconoscimento hardware e con la connessione ad internet avrei detto tranquillamente addio al sistema operativo lumaca W7. In effetti è stato come subire una violenza quando acceso il computer ho visto una serie di programmi installati, che a me non interessavano, con scadenza di funzionamento entro poche settimane. Il lettore musicale, è vero, non si può proprio vedere. Io non conosco il Mac, quindi non posso dire nulla a riguardo. In conclusione uno non preferisce W7, semplicemente se lo ritrova preinstallato ed i Mac sono difficilmente esposti sugli scaffali (almeno dalle mie parti). C’è da dire che i rivenditori di prodotti informatici non accennano minimamente all’esistenza del Mac, neanche nelle locandine pubblicitarie promozionali. Comunque io lo sfondo del desktop di W7 lo cambio in tre click.http://www.larvotto.com/wp-includes/images/smilies/icon_biggrin.gif

  6. Ciao, io sono un ex utente Windows, poi passato ad Apple e da parecchi anni migrato a Linux.
    Windows 7 è una schifezza ne più ne meno di Vista tanto che (fatte le debite copie di ripristino) alla fine l’ho tolto sia dal portatile che dal fisso.
    Sicuramente Ubuntu è la distribuzione Linux più semplice e meglio supportata dagli utenti (Forum). Però le ultime scelte grafiche sono un po’ discutibili.
    Consiglio di dare un occhio a Linux Mint (che è una derivata da Ubuntu/Debian, quindi il software a disposizione, l’uso e gli eventuali suggerimenti del forum sono uguali), ma decisamente più curata e semplice nell’utilizzo.
    Non è infatti un caso se negli ultimi mesi nella classifica dei download di distrowatch.com LinuxMint ha superato Ubuntu.
    Per il fisso uso la versione “Gnome”, per l’eepc 1001HA passerò alla LXDE che sembra sia performante, molto veloce e quindi più adatta ai netbook.
    Ciao

  7. È possibile acquistare in Italia un computer portatile senza sistema operativo Windows installato? La risposta è no e non aggiungo altro.

  8. sbagli sono rarissimi ma esistono portatili senza OS preinstallato.
    non posso esimermi dal dire la mia…

    1) è un pochino questione di abitudine… io sono abituato ad xp e con mac per il poco che lo uso arranco… quando vedo le icone saltellanti mi inculerei l’icona del mulo ( e dire che sono passivo)

    2) si è odioso il fatto che oltre a pagare per la licenza mi imbottiscano il pc di shitware… che ci siano aggiornamenti di vista non compatibili con vista stesso… che alla fine era molto + pratico per molte cose xp rispetto a 7…

    3) se la gente spendesse meno parole a criticare win e di più a far sapere agli altri che non è necessario cambiare pc ogni tre anni… basta provare una delle tante distro di linux… beh ne avremmo tutti un vantaggio. non solo mint, xubuntu, ma anche blackbox (leggerissimo e stilosissimo…)

    4) ubuntu fino alla versione 10.10 mi piace da impazzire… è una scheggia.. mi ha riconosciuto la stampante multifunzione al volo, ha un ottimo programma x le scansioni… di contro i cloni di msn e di skype son scarsini… ho fatto prima ad imparare ad usare quel che mi serve di ubuntu che non a imparare dove sono le cose che già conoscevo su 7.

    5) ci sono ambiti dove sarebbe usabilissimo linux e altri in cui non lo è… smettiamola di flammare come oche sul cubo… iniziamo a divulgare (ciascuno per quanto di sua competenza) un po’ di cultura informatica seria.

  9. Larvottino,
    anch’io sono migrato quasi quattro anni fa al Mac, almeno per il computer di casa, e non tornerei indietro per nessuna ragione al mondo; di sicuro non migrerò di mia spontanea volontà a Lion, fintanto che sarà possibile.
    Come ha già sottolineato qualcuno, l’update di Lion costa 24 euro solo se già hai Leopard o Snow Leopard; per un major update – e non un vero e proprio cambio di sistema operativo – direi che non è proprio un regalo. Se poi pensi che chi non è dotato di connettività adsl per poter fare l’aggiornamento online, sarà costretto ad acquistare la loro chiavetta usb alla “modica” somma di 59 euro (sai quanto costa oggi una chiavetta da 4Gb? 5 o 6 euro!!!).
    E del cambio dollaro/euro sempre attestato sul rapporto 1:1 per tutti i prodotto, ne vogliamo parlare?
    Vuoi che ti racconti di come, in un negozio Apple degli USA, abbiano rifiutato ad un mio collega che era lì in vancanza l’acquisto dell’Apple Care, di cui l’avevo incaricato, pretendendo di vedere il suo passaporto (sapevano perfettamente che il cambio era favorevole a noi?
    Lungi da me l’idea di prendere le difese di Microsoft, eppure bisogna riconoscere che la Apple attuale è distante anni luce dalla sua filosofia degli anni d’oro.
    L’arroganza dei vertici (compreso lo zio Stefano) in molte delle scelte recenti (basti pensare alla guerra dichiarata a Samsung con battaglie legali a livello planetario), è qualcosa di abominevole ed assomiglia troppo da vicino alla peggiore Microsoft; vatti a leggere i commenti incazzati degli utilizzatori di Final Cut Pro (studi di montaggio TV e cinema), costretti loro malgrado a migrare da un prodotto altamente professionale ad una sorta di iMovie di quart’ordine (Final Cut X).
    Potrei elencarti mille altre magagne di Apple, che ho imparato a conoscere in questi anni, ma preferisco glissare elegantemente.
    Diciamo solo che, con ogni probabilità, il W7 Starter è una ciofega megagalattica rispetto alla versione professionale e che Acer ci avrà sicuramente messo del suo per peggiorare la situazione.
    Io, però, non mi sento di biasimare qualcuno che ha speso appena 200 euro per dotarsi di un netbook, contro i 1.200 e oltre che chiede Apple per un MacBook Air degnamente equipaggiato.

  10. bah, io uso win7. Concordo che no sia il meglio, ma per quel che ci devo fare, basta e avanza. Uso molto software che ci gira sopra e che per altri sistemi operativi non c’è (non parlo certo di photoshop o di elaboraizoni audio ma di modellazione 3d e di 3ds max in particolare). Detto questo, mi viene quasi quasi lo sfizio di installare nel vecchio pc di mia sorella una Ubuntu. Dite che il gioco di Harry Potter delle bambine ci girerà??? misterooooooooh

Comments are closed.