America, prime impressioni

Potrei scrivere un post di 100 pagine gia’ dopo questi primi giorni, ma ovviamente non lo faro’.
Primo perche’ adesso voglio andare a mangiare, e secondo perche’ preferisco farlo dal mio computer, con calma, dopo che avro’ smistato tutte le fotografie.

Posso pero’ dire che le prime impressioni sono tutte ottime e che oggi, a Bodega Bay, con l’oceano alla mia destra, su quella macchina con il cambio automatico al volante, stavo davvero bene.

ps
Piccola postilla.
Grazie alle dritte di questo gentil signore, sono andato in un negozio della T-mobile per attivare un numero americano con annessa connessione internet per il mio telefono.
Sono rimasto impressionato dalla velocita’.
Avevo precedentemente scelto quale piano attivare, una ricaricabile con chiamate verso tutti in america di non ricordo quanto e traffico dati illimitato a 2 dollari al giorno e, dopo aver detto alla ragazza cosa volevo fare, mi ha fatto compilare un foglio dove ho scritto: nome, cognome, data di nascita ed un numero di quattro cifre da usare come pin personale.
Niente piu’.

Ho fatto due firme e, 2 minuti dopo, avevo gia’ tutto pronto.

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

16 thoughts on “America, prime impressioni”

  1. Sono contento che le mie dritte ti siano state utili ๐Ÿ™‚ Peccato che tu non ti fermi anche sulla costa Est per qualche giorno, comunque divertiti e salutami il Golden Gate ed i Giardini Giapponesi!

    1. Sul Golden Gate ci sono gia’ passato piu’ di una volta.
      Le tue dritte mi sono state indispensabili, avere il navigatore aiuta parecchio ๐Ÿ™‚

      Casomai ti faccio un trillo per salutarti, tanto grazie alla mia fantastica scheda americana le telefonate in ammmerica non le pago ๐Ÿ™‚

  2. Bravo massimone !

    Quante centinaia di foto hai scattato fin qui .. ? Mi raccomando documenta per bene tutto..

    Anche per quel che riguarda le impressioni di viaggio, le cazzate che ti succedono, etc, etc… ti suggerirei di prendere appunti… prenditi un moleskin alla Hemingway .. e butta giu abbozzi di pensieri larvottiani, post, fuffa, tutte le minchiate che ti succedono, cosi puoi fare una serie succulenta di post(s) larvottiani al tuo ritorno su tutta una serie di temi californiani.

    Fai anche un assaggio con recensione culinaria delle specialita gourmet californiane…. in particolare .. gli hot/dogs …i vari tipi di panini… il cosiddetto “submarine”… i bagels.. poi vedi se riesci ad azzannare uno di quei cheese/stakes che sono tipici della area di philadelphia ( in pennsylvania )… magari li trovi anche in california.. e insomma magna come un majale… non trombare troppo che poi il tuo bf ti tira le orecchie e ti castra .. comprati un paio di parrucche californiane.. e prova la famosa abbronzatura “spray/on” in bomboletta. Beh direi che se fai gia di codeste cose .. hai fatto abbastanza.

    at saludi.. :mrgreen:

  3. Tesoro!!!!!! ho saputo che sei oltreoceano da poco quindi mi sono “connessa” qui … e vedo che รจ tutto vero e reale!!!!! MI TI CO โ— Spero tutto ok e al rientro si necessita racconto dettagliato Un bacio grosso!!!! ๐Ÿ˜›

  4. ๐Ÿ˜ฏ
    ๐Ÿ˜ฏ
    ๐Ÿ˜ฏ
    Cooosa?!
    Tu sei a Bodega Bay?!

    E’ fantastico!!! ๐Ÿ˜›

    Il mitico Hitchcock ci ha ambientato il suo ‘Gli Uccelli’.
    Ti consiglio di andartene molto in fretta da lรฌ,se ci tieni alla pelle :mrgreen:

  5. Secondo me Max… aveva letto male sulla guida.. “Bodega Gay” .. e quindi si e’ detto .. questa qui non me la posso perdere assolutamente.. la localita’ piu’ gaya di tutta la california !

    1. Scemone ๐Ÿ˜›
      Eh, cmq i giri del signor Larvotto sono imperscrutabili( l’ho scritto corretto?)….

          1. Ma assolutamente no !

            Anche se riflettendo bene potrebbe anche essere un re-enactment della scena del noto colossal Hollywoodiano “l’attacco dei froci assassini” ( starring Max Rivers ).

            Scherzo eh.. massimone… ci mancherebbe… oh .. ma quando torni, che cosi’ pubblichi tutte le foto californiane !?

            ๐Ÿ˜€ ๐Ÿ˜€ ๐Ÿ˜€

Comments are closed.