Nuovi miti: Andrea Dipre’ (e le concrezioni saline)

Allora, prima di tutto grazie infinite al ragazzo che si è firmato Andrea (ma mi dice che non è il suo vero nome, boh) che mi ha mandato una mail per segnalarmi questo video.
Io l’ho già riguardato 500 volte, ed ogni volta rido di più.

Vogliamo parlare della sigla così raffinata e ben fatta?
Vogliamo parlare delle concrezioni saline che hanno impedito al mondo di conoscere le “meravigliöse” opere di Osvaldo Paniccia? (io, morto!)
Vogliamo parlare di quando Osvaldo inizia a parlare e di Andrea che sembra il presentatore di questo video?
Vogliamo parlare di quando dice “che bello che Osvaldo parla sottovoce?” (fail)
Ora, ditemi, chi è che vuole comprare il quadro con i gamberetti? 😀

Adesso scusate ma corro a guardare tutti i suoi video 😀

12 risposte a “Nuovi miti: Andrea Dipre’ (e le concrezioni saline)”

  1. Praticamente … sto qui si e’ specializzato nello sfruttamento commerciale degli artisti mongo-spastici…. ho visto altri video in cui reclamizza dipinti di personaggi strani, curiosi, in uno c’era un nanetto ritardato anche lui conciato piu’ o meno come il paniccia..

    1. Il “nanetto ritardato” invece è uno dei pochi pittori decenti e interessanti che Diprè abbia mai recensito. Se non hai visto il video guardalo, in ogni caso hai scritto proprio una frase stronza, perchè il tipo non è ritardato, ed è pure bravo.

      1. Ciao Andrea,

        Hai ragione, sono andato a guardarmi il video.. che non avevo visionato.. il nanetto non e’ per nulla ritardato… pero’ sai visto li’ seduto vicino a Dipre’ non ci faceva una bella figura… le opere avevano un certo carattere … anche se non mi sembravano eccelse … pero’ alcune ricordavano vagamente dechirico, diciamo cosi’ alla buona.

      1. Tipica espressione “intelligente” da nanofilo …
        era un ossimoro nascosto ovviamente.

        Si tratta di ironia che non ha bisogno di essere spiegata 🙂

I commenti sono chiusi