Il mio prossimo viaggio: Yosemite!

Ci sono alcuni filmati che riescono a farmi restare a bocca aperta, e non sto parlando di quelli della Machofucker, ma di quei filmati che, quando li guardi, vorresti poter fare un salto oltre lo schermo per poter toccare e vedere da vicino quelle meravigliose cose che stai vedendo… un po’ come in quelli della machofucker.
Mi è capitato oggi quando ho visto il filmato che hanno realizzato Sheldon Neill e Colin Delehanty, si chiama Project Yosemite, e consiste in una serie di foto in alta definizione unite con la tecnica del Time-Lapse.
Una fi-ga-ta!

Vi consiglio la visione a schermo pieno, ci sono momenti davvero mozzafiato… un po’ come in quelli della machofucker insomma.
🙂

Published by

Have thoughts to share?

Write your response

16 thoughts on “Il mio prossimo viaggio: Yosemite!”

  1. In effetti ti capisco, dovendo scegliere tra una crociera ed un viaggio rilassante tra le bellezze naturalistiche dello Yosemite Park .. soprattutto di questi tempi .. meglio lo Yosemite.

    Vagliati comunque, codesto contributo schettiniano .. in anteprima assoluta.

    Comandante Schettino : Pronto? Chi è? La Costa Crociere?
    Centralinista : No, è MSC Crociere, ha sbagliato numero.
    Comandante Schettino : Veramente?
    Centralinista : No, stavo scherzando. Mi dica. Vuole prenotare una crociera?
    Comandante Schettino : No, ma che prenotare! Io sono già in crociera!
    Centralinista : Ah, vuole disdire?
    Comandante Schettino : No, guardi, io sono il comandante Schettino. Avrei bisogno di parlare con un responsabile.
    Centralinista : Ah, è il comandante! Perché non l’ha detto subito? Un attimo che le passo il presidente.
    Presidente : Comandante, buonasera. Mi dica.
    Comandante Schettino : Eh, buonasera presidente…
    Presidente : Che succede? Mi dica.
    Comandante Schettino : Eh, cioè… mettiamo il caso che… mettiamo il caso che qualcuno le avesse rigato la macchina: come la prenderebbe?
    Presidente : Mi hanno rigato la macchina? Ma porca puttana! È terribile!
    Comandante Schettino : Ah, ho una buona notizia allora: nessuno le ha rigato la macchina.
    Presidente : Sì, ma mi faccia capire: lei mi ha telefonato per dirmi che nessuno mi ha rigato la macchina? Come prosegue il viaggio? Tutto a posto?
    Comandante Schettino : Mah, diciamo… cioè, guardi presidente, io stavo camminando, no? Stavo camminando piano, non avevo messo neanche la terza, e uno mi ha tagliato la strada.
    Presidente : Le hanno tagliato la strada? Chi?
    Comandante Schettino : Un motorino!
    Presidente : Un motorino le ha tagliato la strada in mare aperto?
    Comandante Schettino : No, forse era un motorino acquatico, come si chiama? Un motoscafo, ecco!
    Presidente : Ma lei è su una nave da 114.000 tonnellate, cosa vuole che sia un motoscafo?
    Comandante Schettino : Sì, no, lo so presidente, è che io per evitarlo ho girato la cloche e… e secondo me ho preso il marciapiede.
    Presidente : In mare aperto? Ma che sta dicendo?
    Comandante Schettino : Eh, lo so, è difficile da spiegare. Io adesso però prendo una scialuppa e vado a vedere che succede.
    Presidente : Aspetti un attimo, qua mi dicono di accendere la televisione.
    Comandante Schettino : Ma che la accende a fare? Cioè, io lo dico per lei, i telegiornali danno solo brutte notizie. La crisi, gli scioperi, cioè uno poi si demoralizza… mi stia a sentire, non accenda la televisione.
    Presidente : …
    Comandante Schettino : Pronto?
    Presidente : Comandante… ma quella nave inclinata su un lato non è la nostra Concordia, giusto?
    Comandante Schettino : Nono, veda bene che forse in TV stanno passando Titanic in 3D. Tu-tu-tu-tu-tu

    1. con tutto il rispetto possibile: una cazzata pazzesca. E come per le Pieranne di cui sopra, tutta questa ironia su Schettino mi sa che nasconde personalità assai men che schettiniane. Io ‘sto popolo di Eroi non l’ho mai visto. A parole qui son tutti Santi.

      1. Ooooohhhh Pieranna ♪♫
        non piangere perche’
        ho lasciato tre puttane ♪♫
        per venire li nel west ..

        Comunque .. scherzi a parte… Schettino e’ un pezzo di merda, incompetente, arrogante, ignorante e vigliacco .. cazzi suoi .. come buona parte degli italioti ed in particolar modo come gli italioti afro-terronici .

        Detto questo nessuno si e’ mai sognato di dire nemmeno lontanamente che gli italioti in generale siano meglio, nella media, dello schettino nazionale… direi anzi .. che gli schettini siano la norma… l’itaGlia e’ un lurido paesucolo di merda, popolato in massima parte da personaggi ignoranti, insulsi, incompetenti e schettiniani.

        🙂

        1. non so… credo che si potrebbe intavolare una discussione, avere uno scambio di idee. Si…forse… ma io amo la sintesi, perciò, ah Isaak ma vaffanculo !!! E torna quando sarai capace di dimostrarci come hai cambiato il mondo.

          1. Ammappala la nonnetta !

            Che peperino.. complimenti 🙂 Debbo dire che sei una nonna che ha carattere… brava… ed e’ per questa ragione che non me la prendero’ per la tua risposta sintetica e vaffanculesca . Alla fine della fiera capisco il tuo astio… pero’ dovresti orientarlo in direzione di schettino e degli schettiniani ! Ciao 🙂

  2. Oh Pieranna!! ma che vuoi vivere ancora nelle caverne? Ma basta con ‘sto oltranzismo ecologico e che palle!! Ci sono ancora miriade di grotte, andateci, staccate internet e non rompeteci i coglioni. Quanto allo Yosemite, Larvottino adorato, con quella miliardata di filtri che hanno usato nelle foto e gli effetti del montaggio, ti risulterebbero gradevoli anche le discariche campane. Ho vissuti 15 anni negli States e sono stato allo Yosemite. Bello è bello. Tanto bello. Ma se davvero speri di vedere anche solo uno dei panorami come sono proposti nel filmati risparmiati i soldi del viaggio. Se decidi di andarci invece, cerca di viverti l’esperienza all natural (tenda e campeggio ma mai da solo, il parco ha una specie di segreteria che gestisce l’organizzazione di gruppi di campeggiatori. Conoscerai gente sempre interessante – le Pieranne in genere sono eco-friendly sulla tastiera di un pc, ma molestissime se le togli dal cemento), a parte il costante terrore per un bear attack e sporadici incontri con ben pasciuti rattlesnakes (mai cagare vicino a rocce o cespugli), è qualcosa che ti resterà dentro per sempre. Ma i ranger danno segnalazioni sempre precise sugli spostamenti degli orsi ed il monitoring nel parco è al livello di eccellenza. Il camping è consentito in aree precise (poi però molti si “avventurano”) dove davvero il rischio massimo è perdere qualche sandwich per colpa di scoiattoli very skilled.
    In genere le brutte esperienze son capitate a chi se le è cercate con molto impegno e scarsa intelligenza.
    Poi visto che ci sei termini il soggiorno negli USA con due o tre giorni a Las Vegas. Il contrasto magnificherà l’esperienza.

  3. Piccolo commento relativo al video del Yosemite Park.

    Forse sara’ anche editato, filtrato, etc etc in postproduzione… ma rimane comunque un gran bel video naturalistico, molto rilassante e di altissima qualita’ visiva… io lo ho anche scaricato dal sito vimeo per godermelo meglio.

      1. Ci avranno speso tanto sopra per realizzarlo quel video promozionale.

        Pero’ e’ molto bello, bisogna dargliene atto.. poi io apprezzo molto la qualita’ fotografica della realizzazione e lo trovo molto rilassante da guardare, e guarda che io in genere tendo ad essere molto critico, se lo trovo bello e lo dico e’ perche’ lo penso.

        Dici che un video cosi’ bello crea una serie di aspettative “leggermente” sopra la realta’ fattuale del parco ? O comunque “ci stai dentro”, dopo averlo visitato, si tratta pur sempre di un parco nazionale.. mica pizza e fichi. Io non l’ho mai visitato e onestamente non sento questa pulsione urgente di farlo … poi una volta nello Yosemite c’era quella famosissima sequoia gigante col traforo dove potevano passare le auto .. il “Wanona Tunnel Tree” che pero’ e’ crollata sotto il peso della neve nel lontano 1969

        http://www.vulgare.net/wp-content/uploads/wawona_tree_yosemite_pc_002.jpg

        Di alberi giganti col tunnel per le auto ne sono rimasti in piedi altri 3 nello Humboldt Redwoods State Park lungo la cosiddetta Avenue of the Giants sono tutte sequoje .. il “Chandelier Tree”… lo “Shrine Tree”.. ed il “Klamath Tree” .

        1. Il parco è bello. Molto bello. Per nulla rappresentato dal video. Ovvio gli scenari son quelli, ma le atmosfere del videoediting scordatele. È una natura molto aspra. Poi come ogni cosa negli States, ti può essere servita a diversi livelli. Ma, ecco, non mi smuoverei se non per vivermi un’esperienza non edulcorata. Per il resto i trafori che mi appassionano sono ben altri. Se devo visitare un buco, cerco di meglio che la galleria in un albero. Ma si sa, io sono fatta all’antica.

  4. Dio che noia, ci mancava giusto la nonna (che pare essere un fedele lettore).
    Fammi capire, tu sei andato, non ti ha emozionato e quindi nessuno ci può andare?
    Tu sei un uomo di cultura e quindi il resto del mondo è caccamerda?
    Oppure, più semplicemente, fai parte di quella categoria di persone che, per un qualche misterioso motivo, gode nell’essere l’insopportabile di turno?
    Ovviamente il tutto nascosto dietro ad un nome falso, ad una mail fasulla e, soprattutto, dalla tua cameretta al riparo da occhi indiscreti?
    Mi piacerebbe ci si incontrasse “nel mondo reale”, così, giusto per vedere quanto sei arrogante dal vivo.
    🙂

    1. ti sei strafatto o cosa? o forse non hai finito tutte le scuole e ti manca la capacità dileggere e capire. Dove sta scritto che non sia emozionante? Ti dai della caccamerda da solo, il che è un transfer più che froidiano. Ciao stellina, ti lascio alle tue paranoie. Naturalmente replica pure, l’ultimo belato è sempre quello della pecora, e te lo lascio volentieri.

Comments are closed.